Rapina una farmacia a Portanuova. Arrestato poco dopo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2005

PESCARA. La sera del 23 dicembre, alle ore 19:30 circa, i carabinieri hanno arrestato in flagranza, per il reato di rapina a mano armata in concorso, Massimo Caiazzo, di 30 anni, pregiudicato, tossicodipendente, di origini campane.
Il malvivente, qualche minuto prima, si è introdotto all'interno della farmacia "Farmateate" di viale Pepe ed ha intimato alla commessa, sotto la minaccia di una pistola, di consegnargli l'incasso della giornata.
Si è quindi impossessato di 150 euro e, uscito dal negozio, si è dato alla fuga a bordo di un ciclomotore, insieme ad un complice che era rimasto fuori a fare il "palo".
Subito dopo la rapina, la commessa ha chiamato il 112, comunicando all'operatore la direzione di fuga dei malviventi e fornendone una sommaria descrizione.
I militari hanno intercettato il ciclomotore su cui i due viaggiavano, in via Salara vecchia all'altezza del supermercato Conad e, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccare il mezzo e ad arrestare Caiazzo.
Il complice è riuscito a fuggire, prima che i militari scendessero dall'auto. Durante l'inseguimento a piedi, Caiazzo ha tentato di disfarsi della pistola che, recuperata dai militari, è risultata essere un'arma giocattolo priva di tappo rosso. L'arrestato, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso della refurtiva.
Sono ancora in corso indagini finalizzate all'identificazione del complice.
I Carabinieri indagano inoltre per accertare se la banda è implicata in una serie di rapine messe a segno, con analogo modus operandi, nei giorni scorsi, ai danni di farmacie e distributori di carburante.
27/12/2008 9.58