Rifiuti, premiato il Comune di Spoltore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1699

SPOLTORE. E' Spoltore «l'esempio da seguire per una sana raccolta dei rifiuti».
È quanto emerso nell'auditorium Petruzzi di Pescara dal convegno Riciclabruzzo, promosso dalla Regione Abruzzo ad un anno dall'approvazione del nuovo Piano regionale dei rifiuti.
Al sindaco della città, Franco Ranghelli, è stata infatti consegnata una menzione speciale per l'eccezionale risultato nella gestione della raccolta.
«E' un riconoscimento importante» dice il sindaco Franco Ranghelli «che va condiviso con tutti i cittadini di Spoltore, i veri protagonisti dell'ottimo risultato della raccolta differenziata. I cittadini di Spoltore hanno intuito la volontà dell'Amministrazione di pensare al futuro della comunità, ed hanno deciso di partecipare attivamente a questa sfida. Oggi tutti i cittadini di Spoltore devono sentirsi orgogliosi di questi risultati, che continueranno a crescere con l'aiuto di tutte le famiglie».
La raccolta differenziata di Spoltore, nelle zone dove il servizio è effettuato con il porta a porta, è schizzato all'80 per cento in meno di tre mesi, a partire dall'inizio dell'estate. Con questo risultato inedito, Spoltore è diventata la città abruzzese con la raccolta differenziata più alta di tutta la regione.
A spingere la città di 18mila abitanti in testa rispetto alle altre città medio-grandi dell'Abruzzo sono stati i risultati conseguiti a partire da luglio 2008, quando è stato introdotto un nuovo meccanismo di raccolta con la consegna ad ogni famiglia di piccoli bidoni per la differenziata, che per 12 mila cittadini – ovvero per il 65 per cento della popolazione – avviene porta a porta.
«Questo risultato è il frutto di una collaborazione preziosa fra i vari attori della comunità locale» dice Massimo Sfamurri, presidente del cda di Ambiente SpA che gestisce in house il servizio di raccolta dei rifiuti in 31 Comuni del Pescarese attraverso la società strumentale Ecologica Srl, «perché le amministrazioni locali compiono le scelte strategiche, Ambiente SpA mette il suo know-how e la sua professionalità. Se la miscela funziona, i cittadini sono invogliati a dare il loro contributo fattivo anche perché, a regime, anche le tariffe saranno modulate in base al consumo reale di ogni singola famiglia, che Ambiente SpA è in grado di monitorare attraverso il rilevamento dei codici a barre dei piccoli contenitori in dotazione alle famiglie di Spoltore».

27/12/2008 9.15