Provincia, il consiglio approva il bilancio 2009

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1541

PESCARA. Previsti oltre 22milioni euro d'investimenti di cui l'80% per viabilità e scuole.






Ammonta ad oltre 33milioni di euro la previsione complessiva degli investimenti che la Provincia sosterrà per il 2009 per assicurare significativi interventi soprattutto nei settori strategici come scuole e viabilità.

E' la sintesi del bilancio di previsione per l'anno alle porte approvato oggi dal consiglio provinciale. Il via libera, a maggioranza, è arrivato dopo una seduta durata quattro ore che ha portato all'analisi dei diciotto emendamenti bipartisan (di cui poi ne sono passati sette) che erano stati presentati dopo la bozza che era già stata messa al vaglio della giunta presieduta da Giuseppe De Dominicis nella riunione del 28 novembre scorso.

Hanno votato contro Nicola Ricotta, Mario Lattanzio, Leandro Verzulli e Piernicola Teodoro tutti del Pdl. Contestualmente è stato approvato anche il piano triennale delle opere pubbliche (astenuti: Ricotta, Verzulli e Lattanzio).

Nel dettaglio le voci di spesa principali sono di oltre 3milioni di euro per la tutela dell'ambiente, 4milioni per rendere le scuole più sicure e moderne, 14milioni per viabilità e trasporti e 3milioni per le politiche del lavoro e la formazione professionale.

«Nonostante i limiti derivanti dal patto di stabilità interno, dalla staticità delle entrate e dalla perdurante situazione di incertezza della finanza locale», ha spiegato De Dominicis nel suo intervento, «l'approvazione del bilancio rappresenta una risposta concreta all'esigenza di buon governo.

La Provincia ha attuato una sana politica di spesa ricondotta ai limiti compatibili con le risorse, orientata a ridurre l'entità e a migliorarne la qualità.

In questo senso, voglio sottolineare il segnale che l'ente vuole inviare ai cittadini, in un momento di particolare crisi che colpisce i redditi di famiglie ed imprese e di sfiducia generale nei confronti di politici ed amministratori, cioè l'importante riduzione dei costi di funzionamento della macchina amministrativa e di riduzione delle spese della politica».

«L'approvazione del bilancio da parte del consiglio provinciale», ha commentato Mario Collevecchio, direttore generale dell'amministrazione di Palazzo dei Marmi, «conferma una prassi virtuosa della Provincia che ha portato anche quest'anno, per la settima volta consecutiva e tra le prime Province d'Italia, all'"ok" del consiglio prima di Natale nonostante lo slittamento nazionale del termine. Questo permetterà di passare all'approvazione del Piano esecutivo di gestione che consentirà ai dirigenti dei vari settori di avere, già dai primi di gennaio, la disponibilità economica per agire in un quadro di chiarezza programmatica e di certezza finanziaria».