Ministro Maroni: «il 5 gennaio si scioglie il consiglio comunale di Pescara»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1113

ROMA. Il Consiglio comunale di Pescara sarà sciolto il prossimo 5 gennaio e poi si andrà al voto il 6 e il 7 giugno.


Ad annunciarlo è stato il ministro dell'Interno Roberto Maroni.
«Il sindaco D'Alfonso», ha spiegato il titolare del Viminale «si è dimesso il 16 dicembre, trascorsi i venti giorni di legge il Comune sarà sciolto, nominerò il commissario e si andrà a votare con la prossima tornata di amministrative durante l'election day del 6 e 7 giugno».
In quella data si voterà in tutto Abruzzo non solo per le amministrative dei Comuni dove la legislatura è terminata naturalmente o anzitempo (come ad esempio Teramo dopo le dimissioni di Chiodi) e anche per le Europee
«Il voto- ha spiegato Maroni- interessa oltre 4 mila comuni e 73 province, oltre alla tornata per le europee. Si voterà sabato 6 pomeriggio, invece del lunedì, e tutta la domenica 7 giugno».
I primi sei mesi dell'anno la città di Pescara dovrà quindi andare avanti con l'ausilio di un commissario straordinario.
La campagna elettorale si preannuncia molto lunga e aspra.
18/12/2008 15.08