Deragliato treno Roccasecca- Avezzano, feriti lievi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1154

FROSINONE. E’ deragliato questa mattina un trenino lungo la tratta ferroviaria Roccasecca-Avezzano.

In località Pozzo Caronte, a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria di Fontana Liri Inferiore. A prestare i primi soccorsi al macchinista e al passeggero di nazionalità marocchina rimasti coinvolti nell'incidente è stato Giovanni Bianchi, un uomo che vive a venti metri dalla tratta ferroviaria insieme alla moglie.
Nicola Grauso, macchinista di Trenitalia ha raccontato all'Agi quanto accaduto: «avevo da poco lasciato la stazione di Arce, diretto verso quella di Fontana Liri Inferiore, quando, subito dopo una curva, mi sono trovato davanti lo smottamento franoso e il masso, dal diametro di circa un metro». «Fortunatamente - prosegue - andavo molto piano, visto le pessime condizioni atmosferiche, ma purtroppo non ho potuto fare niente per evitare l'impatto. Il treno ha trascinato in avanti il masso per una ventina di metri. Siamo tutti illesi e questa e' l'unica cosa che importa».
«Abbiamo sentito un boato e abbiamo creduto che fosse il vento forte – ha raccontato invece Bianchi, il soccorritore – ci siamo affacciati e invece abbiamo udito delle voci e come dei
lamenti. Siamo usciti all'esterno di casa e abbiamo visto il treno con la seconda carrozza perpendicolare nella scarpata. Abbiamo immediatamente allertato i soccorsi e siamo andati a
dare aiuto alle persone. Un incidente che poteva trasformarsi in una tragedia ma che fortunatamente si e' risolto in modo meno drammatico».
La linea ferroviaria Roccasecca-Avezzano, che nulla ha a che vedere con la tratta Roma-Napoli, collega la zona della Marsica, in Abruzzo, con l'alta Ciociaria e il Cassinate.
Composta da un unico binario, viene percorsa ogni giorno da sei trenini che in entrambe le direzioni finiscono la loro corsa nelle stazioni di Roccasecca ed Avezzano.
Solitamente utilizzata dagli studenti e dai pendolari, e' considerata una delle più antiche d'Italia. La caduta massi e' uno dei problemi che da sempre vengono segnalati dalle varie categorie di sindacati. Nonostante la messa in sicurezza dei costoni di montagna, infatti, spesso accade che nel periodo invernale i binari vengano occupati da massi e piccole frane.
17/12/2008 10.12