Si è dimesso il manager dell’Asl di Pescara Antonio Balestrino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2116

PESCARA. Il direttore generale della Asl di Pescara, Antonio Balestrino, ha rassegnato le dimissioni le cui motivazioni non sono state rese note.


Rimarrà in carica per la normale amministrazione fino alla nomina del successore.
Attualmente in Abruzzo, dove si vota domenica prossima per il rinnovo del Consiglio regionale, la sanità è gestita da Gino Redigolo, commissario ad acta per il piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario per la Regione Abruzzo.
Le competenze commissariali di Redigolo dureranno per l'intero periodo di vigenza del piano di rientro.
Balestrino, 50 anni di Napoli, era stato nominato il 10 gennaio del 2007 dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca.
Balestrino per arrivare a Pescara aveva lasciato l'incarico di direttore sanitario del presidio ospedaliero di Fidenza-San Secondo nella Asl di Parma.
Il manager da sempre ha operato nella sanità pubblica della regione Emilia Romagna, ricoprendo incarichi dirigenziali nelle Asl di Bologna Nord, Ravenna e Parma. È stato inoltre direttore sanitario dell'ospedale di San Giovanni in Persiceto e dell'ospedale di Borgo Val di Taro sempre nella Asl di Parma.

11/12/2008 17.43