In gestione al Pnalm territori di Barrea

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

811

BARREA. Con deliberazione del Consiglio Direttivo dell'Ente, il Parco ha deciso di assumere in gestione circa 1600 ettari del territorio del Comune di Barrea, ricchi di foreste di Faggio e importantissimi per la ricchezza di biodiversità che ospitano.

Un altro passo molto positivo, per il presidente del Parco Giuseppe Rossi, «nella politica di conservazione della natura e di promozione ecologica del territorio ripresa con decisione dal Parco, suscettibile di buoni risultati indotti anche per l'economia locale».
Le peculiarità naturalistiche e ambientali dei territori interessati, impegnano anche l'amministrazione e le Comunità locali a politiche di tutela lungimirante, grazie alle quali saranno possibili ritorni economici e sociali, in conseguenza delle iniziative di promozione che potranno essere messe in campo dai due enti.
Con il Comune di Barrea si stanno infatti concordando iniziative promozionali legate alla ricchezza del patrimonio naturale, storico e culturale del territorio comunale, che prevedono l'allestimento di un Centro del Parco, l'allestimento di itinerari turistici ed escursionistici, l'organizzazione funzionale della fruizione del Lago di Barrea, la programmazione di iniziative diverse, eventi e manifestazioni .
Al Comune di Barrea andrà un canone annuo di oltre 50 mila euro che l'Ente parco corrisponderà, alla stregua di quanto già avviene con altri comuni come, ad esempio, Civitella Alfedena, Opi, Picinisco, Villavallelonga.
Intanto il Tavolo Tecnico "Parco-Allevatori-Agricoltori" continua il lavoro di adeguamento del nuovo "Regolamento per gli indennizzi dei danni fauna".
Tutte le problematiche sollevate dagli agricoltori e dagli allevatori nelle ricorrenti riunioni dei mesi passati, sono state sostanzialmente poste al centro dell'attenzione dell'Ente Parco.
Con il lavoro in corso, che si prevede di completare nei prossimi giorni, si sta definendo il testo del Regolamento, attraverso l'esame di dettaglio degli articoli che lo compongono e discutendo ogni problematica della delicata questione.
Sono arrivati i primi commenti positivi già sulla bozza di testo proposta dal Parco. A completamento dell'"opera" le parti potranno essere ancora più soddisfatte, sia per il contenuto che per il lavoro svolto in piena collaborazione. Il Regolamento sarà sottoposta alla approvazione del Consiglio Direttivo nelle prossime riunioni: probabilmente in quella prevista per il 19 dicembre.

04/12/2008 17.52