Rissa a Piazza Unione, 1 arresto e 3 denunciati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1108

PESCARA. Rissa nella notte di domenica scorsa finita con l'arresto di un ventenne. Ieri il processo per direttissima: 8 mesi con sospensiva della pena.
Un episodio che va ad aggiungersi ad una lunga lista di risse, scontri, arresti e fermi che si consumano frequentemente tra Corso Manthonè e Piazza Unione soprattutto nel fine settimana.
E' successo anche domenica scorsa: l'intervento immediato di polizia e Baschi verdi, sul posto per controllare la zona, ha evitato il paggio.
La Guardia di Finanza, coordinata dal comandante Alfonso Rossi, ha arrestato un italiano di 18 anni e denunciato a piede libero altri tre persone per rissa.
L'episodio è avvenuto domenica notte, poco dopo le 2 nei pressi di Piazza Unione all'altezza del civico 8, in corrispondenza di un locale notturno senza insegna luminosa.
I Baschi Verdi hanno notato quattro persone coinvolte in una violenta rissa: i militari, insieme ad alcuni poliziotti sono intervenuti nel tentativo di sedare la lite e placare gli animi dei contendenti.
Nonostante l'intervento delle forze dell'ordine, però, S.M., un ragazzo di 20 anni ha cominciato a minacciare gli agenti.
Il ragazzo si è scagliato contro un suo coetaneo ma i finanzieri hanno immobilizzato i due.
L'operazione si concludeva con l'arresto del diciottenne e la denuncia di altri tre ragazzi per rissa.
Ieri mattina si è svolto il processo penale con il rito abbreviato della direttissima.
Il giovane è stato condannato per il reato commesso di otto mesi di reclusione ma con sospensiva della pena.

02/12/2008 8.39