Sicurezza scuole, fondi anche a Pratola, Bugnara e Pacentro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1296

PRATOLA PELIGNA. Ci sono anche le scuole di Pratola Peligna, Bugnara e Pacentro nella griglia di ripartizione degli istituti scolastici abruzzesi (tra materne, elementari e medie).
Potranno disporre delle risorse finanziarie di Regione, Comuni e Stato sulla messa in sicurezza e l'adeguamento a norma degli edifici scolastici.
La tabella licenziata dalla giunta con delibera 1135 del 24 novembre, su relazione dell'assessore ai Lavori Pubblici, Mimmo Srour, arriva quasi sul filo di lana di una settimana infuocata sulla sicurezza nelle scuole e con tanto di cifre.
In tutto, 10 milioni e 603mila euro l'investimento del programma, che è collegato all'attuazione della seconda annualità del Piano Triennale 2007-2009 sugli interventi di edilizia scolastica, approvato nel 2007, e disposto dalla Finanziaria statale nella forma di bando secondo un criterio di partecipazione nella stessa misura al finanziamento degli interventi da parte di Enti locali, Stato e Regioni.
Il che significa che, dei 10 mila euro messi a disposizione, la Regione ha stanziato, con un ritardo cronico, in un apposito capitolo nell'ultima variazione di bilancio del 7 novembre scorso, un co-finanziamento di 3milioni di euro, in aggiunta ai 2885 dello Stato e ai 4748 dei Comuni che hanno partecipato al bando per accedere alle risorse. Questo per mettere a fuoco il quadro.
Invece, tra i 26 istituti della Provincia dell'Aquila e i 92 abruzzesi, sono 5 le scuole della Valle Peligna ad avere centrato il finanziamento.
Tre di queste solo a Pratola Peligna per un cofinanziamento complessivo di 160mila euro. Si tratta della scuola media in Via Colella, quasi 85mila euro l'importo del progetto presentato di cui oltre 53mila cofinanziati da Stato e Regione e 31mila dal comune; la scuola elementare e materna in Via Indipendenza, oltre 81mila la spesa complessiva, più di 53mila stanziati da Stato e Regione, 28mila dal comune; infine, la scuola elementare in Via Valle Madonna, 80mila l'importo del piano, 53mila da Stato e Regione, 27mila dal Comune. Alla scuola “Clemente” di Bugnara, invece, andranno 59mila euro e 500, sull'importo di 100mila euro (restante parte dal comune); alla elementare e media di Pacentro, 60mila euro sul progetto di 100mila euro.
Nell'elenco anche le elementari e medie di Pescasseroli (59mila euro su 88mila e 900) e quelle di Castelvecchio Subequo (30mila su uguale richiesta), inserito tra gli interventi di particolare urgenza. Non figura Sulmona, che ha beneficiato della somma l'anno scorso, con le scuole elementari e medie della “Lombardo Radice”, per 240mila euro a fronte di 457 e 600mila del progetto. Nella griglia dell'anno prossimo, ci saranno anche Corfinio con una previsione di cofinanziamento di 80mila euro su 120mila, Raiano (40 mila su 60), Introdacqua (quasi 40 mila su 59mial e 900), Roccacasale (oltre 58mila su 88mila) e Molina Aterno (60mila e 600 su 100mila). Grande soddisfazione da parte del sindaco di Pratola Peligna, Antonio De Crescentiis.
«Avevamo destinato in un apposito capitolo di bilancio le risorse per la sicurezza delle nostre scuole. Siamo riusciti a portare a termine un altro punto del nostro programma di mandato- ha aggiunto- , e l'ottenimento di questi fondi testimonia la continua attenzione dell'amministrazione comunale ai vari bandi pubblici finora erogati e al profuso impegno per stilare i tanti progetti, seguiti con cura dall'assessore al ramo, Fabrizio Fabrizi».

Angela Di Giorgio 28/11/2008 13.40