Investe e uccide un uomo nella notte all’Aquila: tasso alcolemico elevato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1230

L’AQUILA. Ancora un incidente mortale sulle strade abruzzesi. Ancora un pedone falciato da un autista ubriaco.
Il fatto si è verificato la notte scorsa all'Aquila, vicino alle "99 Cannelle".
La persona morta si chiamava Mimmo Duraccio di 46 anni di Milano ma residente in citta', imprenditore edile, è stato travolto e ucciso da M.B. di 34, impiegato dell'Aquila, che guidava una Mercedes Classe A.
L'incidente si e' verificato intorno alle 3.30 mentre l'automobilista transitava sotto Porta Rivera e il pedone camminava in direzione dell'auto.
A seguito del violento impatto, l'uomo e' morto sul colpo.
E' stato il trentaquattrenne ad avvertire subito il personale del 118 ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.
Immediatamente sottoposto al controllo etilometrico dai carabinieri, l'investitore e' risultato avere nel sangue un tasso alcolico superiore di tre volte il consentito e per questo e' stato denunciato in stato di liberta' con l'accusa di omicidio colposo aggravato. L'auto e' stata posta sotto sequestro mentre la salma e' stata messa a disposizione dell'autorita' giudiziaria.

15/11/2008 11.25