Investito sulle strisce ragazzino di 11 anni, «guarirà in 20 giorni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1453

LANCIANO. Un bambino di 11 anni è stato investito questa mattina poco dopo essere sceso dall'autobus. Ferito, è stato trasportato all'ospedale di Pescara.

Investito in pieno da un automobilista che non si è accorto della sua presenza ha fatto un volo di sei metri.
L'incidente è avvenuto questa mattina, fuori l'istituto onnicomprensivo D'Annunzio in via Masciangelo.
Il bambino, 11 anni di origine argentina che frequenta la prima media era sceso da pochi istanti dall'autobus, dalla porta posteriore. Stava attraversando le strisce pedonali pronto per entrare a scuola quando all'improvviso l'automobile lo ha investito.
L'auto, una Renault Scenic guidata da un meccanico procedeva sulla corsia di marcia opposta: il bambino è stato sbalzato contro il parabrezza dell'auto che è andato in frantumi.
L'autista si è subito fermato e ha soccorso la vittima sostenendo di non essere riuscito a frenare in tempo.
Per soccorrere il ragazzino è stato inviato subito sul posto
l'elicottero del 118 che è atterrato nel giardino della scuola e lo ha
condotto all'ospedale civile di Pescara.
Lo studente ha riportato un forte trauma cranico e adesso sarà
sottoposto ad una Tac per escludere eventuali lesioni interne.
I genitori dei bambini che frequentano l'istituto protestano per la
scarsa sicurezza della strada: proprio nei giorni scorsi era partita
una raccolta di firme per sollecitare interventi del Comune nella zona.
12/11/2008 12.20

«GUARIRA' TRA 20 GIORNI»

I medici dell'ospedale di Pescara, dove il ragazzino e' stato trasportato in elicottero, poco fa hanno
sciolto la prognosi e detto che il bambino guarirà in 20 giorni. Sull'incidente, che inizialmente si ipotizzava più grave, sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri. 12/11/2008 13.45

«VOGLIAMO UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO»

Il presidente dell'associazione culturale Frentania Provincia Pino Valente ed il consigliere comunale Udc Roberto Gargarella chiedono la convocazione immediata di un consiglio comunale straordinario «per dare immediate risposte ai genitori del più popoloso quartiere di Lanciano, Santa Rita, giustamente arrabbiati».
Il consigliere comunale Gargarella infatti aveva più volte sollecitato «inutilmente» la presenza dei vigili urbani in via Masciangelo «una delle arterie più trafficate e più pericolose di Lanciano, palcoscenico involontario di innumerevoli e drammatici incidenti».
Pino Valente e Roberto Gargarella con la convocazione del consiglio comunale «vogliono dare risposte definitive ai cittadini e non soluzioni tampone che sicuramente arriveranno alla luce di quanto accaduto oggi».