Saga, aumentano del 12% i passeggeri. Adesso trattative con col Nord-Africa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

721

PESCARA. È del 12% il trend di crescita del traffico passeggeri dell'aeroporto d'Abruzzo rispetto al bilancio 2007. Si tirano le somme e anche un sospiro di sollievo a giudicare dal consuntivo di fine anno: 362.900 sono le presenze registrate nel 2008 contro le 323.885 unità attestate nel gennaio-ottobre 2007.

PESCARA. È del 12% il trend di crescita del traffico passeggeri dell'aeroporto d'Abruzzo rispetto al bilancio 2007. Si tirano le somme e anche un sospiro di sollievo a giudicare dal consuntivo di fine anno: 362.900 sono le presenze registrate nel 2008 contro le 323.885 unità attestate nel gennaio-ottobre 2007.
«Sono in corso trattative per ulteriori destinazioni, anche intercontinentali - ha annunciato il presidente Vittorio Di Carlo, al timone della Saga da giugno 2008 - la new entry d'eccezione è rappresentata dal Nord-Africa. Entro la metà del mese saremo in grado di comunicare le nuove rotte anche con il Nord-Europa e sul fronte nazionale».
Trainante la presenza ormai consolidata della Ryanair con le rotte per Londra e Francoforte, rispettivamente con 80.163 (+ 8%) e 78.542 (+1%) passeggeri rispetto ai 73.892 e 77.719 del periodo 2007.
Fortemente incisivo il picco del +30% rappresentato dal collegamento con Barcellona, con le sue 34.842 unità che staccano le 26.819 del corrispondente periodo 2007.
Soddisfacenti gli esiti anche sul versante nazionale, in cui fa buona mostra di sé il Pescara-Malpensa che vanta un incremento eloquente: +101% è il trend di conferma di un volo rinvigorito nel flusso passeggeri (18.696 nel 2008 contro i 9.298 del 2007) considerata la crescente richiesta di natura prettamente commerciale.
Un volano dell'economia si configura lo scalo pescarese che, per essere all'altezza della situazione, sta "rivedendo la sua veste": il nuovo masterplan prevede un ampliamento degli spazi, 600 metri quadrati in più per l'aerostazione, 200 metri di prolungamento della pista per consentire lo scalo anche ai colossi dell'aviazione, il passaggio da 3 a 5 gates e da 6 a 9 piazzole di sosta per gli aerei.

04/11/2008 15.44