Vigili con pistola. Ora è certo: arrivano a primavera del 2009

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

546

PESCARA. E' ufficiale: la Polizia municipale di Pescara non verrà armata prima della primavera del prossimo anno, ossia marzo-aprile 2009.
«Lo ha confessato l'assessore delegato nel corso della seduta della
Commissione Affari Generali», ha spiegato Luigi Albore Mascia,
«rivelando una realtà ben più grave di quella ipotizzata».
In sostanza, i vigili urbani, seppur preparati e addestrati all'uso
delle armi, non potranno comunque riprendere il servizio notturno, non
potranno operare dopo le ore 22 in supporto alle altre Forze
dell'Ordine come pure auspicato da Prefetto e Questore.
«Il problema purtroppo è reale e concreto – ha proseguito il
capogruppo Albore Mascia -: l'armamento degli agenti municipali di
Pescara continua ad allontanarsi, tra intoppi, ritardi e disservizi».
Prima il Comune non disponeva dei locali individuati per localizzare
l'armeria e la Camera di sicurezza. Il 22 agosto scorso, dopo un lungo
tira e molla, gli scout hanno riconsegnato i locali al Comune, ma
ieri, a due mesi di distanza, il Comune ha spiegato che i lavori non
sono ancora cominciati.
«E' stata predisposta dal settore Manutenzione dell'Ente una perizia
per definirne speditamente i costi dell'armeria», ha spiegato
l'assessore Camillo Sulpizio, «e dare priorità all'adeguamento dei
locali previsti per il ricovero delle armi in tempi più rapidi
rispetto al progetto generale».
Il progetto generale di intervento, ha spiegato ancora l'assessore,
«prevede sia la messa a norma dei locali della scuola media Michetti,
che la separazione dei percorsi tra la scuola e i vigili urbani, oltre
all'adeguamento dello stabile alle norme per la sicurezza e la
realizzazione di un piccolo immobile per il rimessaggio delle moto del
corpo di Polizia Municipale, sia per al realizzazione di una camera di
sicurezza dove collocare le persone disposte a fermo di polizia
giudiziaria, opere che sono state inserite nel Piano Triennale delle
Opere Pubbliche, approvato dalla Giunta comunale e prossimo al
decollo».
Tuttavia, per procedere più speditamente sui tempi, l'amministrazione
comunale ha deciso di dare priorità alla realizzazione dell'armeria,
«predisponendo un progetto ad hoc per la messa a norma dei locali, che verrà realizzato immediatamente».
L'importo dei lavori è di 15.000 euro, i tempi, quelli previsti dalla procedura per gli appalti.
«Se la procedura non incontrerà ulteriori ostacoli», ha commentato
Mascia, «l'armeria sarà pronta non a gennaio del nuovo anno, ma solo
per la primavera del 2009, tra marzo e aprile, e solo in quel momento
i vigili urbani potranno prendere in consegna le armi (70 già sono
state acquistate da un anno e depositate in qualche magazzino), e
riprendere il servizio notturno in supporto alle altre Forze
dell'Ordine».

23/10/2008 8.49