Cade l’autogru, feriti due operai rumeni a Roccaraso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1451

ROCCARASO. Cede l’autogru, si sbilancia e si abbatte al suolo violentemente. Sono rimasti così feriti due operai romeni in un cantiere nei pressi dell’istituto alberghiero.
Erano le 14 circa quando il mezzo si e' improvvisamente inclinato sulla sinistra, forse per il cedimento di uno degli stabilizzatori, facendo crollare a terra il braccio che innalzava il cestello con due operai. Il volo è stato parzialmente attutito da due alberi.
Sono caduti così da un'altezza di 15 metri, riportando lesioni e traumi ritenuti «importanti», con uno dei due che ha un'emorragia interna.
Poteva andare a finire anche peggio poiche' questa mattina, nel piazzale dove e' caduta la gru, si stava tenendo una protesta degli studenti dell'alberghiero.
La ditta per la quale i due lavoravano sarebbe di Castel di Sangro specializzata in costruzioni, ristrutturazioni e manutenzioni edili. Sul posto sono accorsi i carabinieri che hanno provveduto a sequestrare l'area. La Procura della Repubblica di Sulmona ha aperto un fascicolo.
Uno dei feriti è stato trasportato con l'elisoccorso all'ospedale dell'Aquila, si tratta di Lupu Catalin, 27 anni, romeno, residente a Pratola Peligna.
E' rimasto ferito anche Nico Lepuri, 39 anni, albanese ricoverato all'ospedale di Castel di Sangro. Le condizioni di entrambi gli operai sono ritenute gravi, anche se non correrebbero pericolo di vita.
Intorno alle 16 sono arrivati gli ispettori della Asl Avezzano - Sulmona del Servizio prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Gli operai sono alle dipendenze della D.S. Costruzioni di Castel di Sangro, aggiudicataria dell'appalto per i lavori all'alberghiero, che a sua volta ha noleggiato l'auto gru dalla Ambiente Srl di Sulmona.

17/10/2008 19.58