«Più sicurezza nel quartiere Zanni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1026

PESCARA. I cittadini di Zanni chiedono maggiore attenzione, maggiore sicurezza, la riapertura del distaccamento della Polizia municipale e soprattutto la pulizia costante di una zona che oggi si sente abbandonata.

I residenti lo hanno detto chiaramente all'amministrazione comunale e dopo Natale «torneremo a riunirci nel rione per verificare quali risposte la giunta municipale avrà dato ai cittadini». Lo ha detto il presidente della Circoscrizione Castellamare Stefano Cardelli in merito all'Assemblea pubblica svoltasi a Zanni, presso la sala della parrocchia del Gesù Bambino. Presente anche il vicesindaco Camillo D'Angelo, intervenuto al posto del sindaco D'Alfonso.
Tante le richieste giunte dai cittadini che hanno lamentato, innanzitutto «l'emergenza sicurezza: ci sono strade lasciate completamente al buio, come via Carlo Alberto dalla Chiesa, via Tripoti e piazza IV Novembre, e poi le piazze del rione che, come hanno denunciato alcuni residenti, continuano a essere luogo di spaccio di sostanze stupefacenti – ha riferito il presidente Cardelli -, nonostante i continui interventi e blitz delle Forze dell'Ordine».
I cittadini hanno lamentato la mancata manutenzione ordinaria delle aree verdi, dove l'erba è alta un metro, e la mancata pulizia delle strade, «piene di buche, dei marciapiedi, che si aggiungono ai cassonetti mai lavati, dunque maleodoranti, e alla raccolta dei rifiuti che non avviene con regolarità».
I residenti hanno anche chiesto spiegazioni circa la chiusura del parco ‘Cip e Ciop' «che – ha proseguito il presidente Cardelli – fino a qualche anno fa rappresentava una valvola di sfogo per i bambini del quartiere. Un parco che ora, però, il Comune ha deciso di riqualificare e riaprire solo dopo aver completato l'affidamento a un'associazione privata. Con l'Assemblea pubblica abbiamo offerto ai cittadini l'occasione di confrontarsi direttamente con l'amministrazione comunale, fermi restando gli impegni che la stessa Circoscrizione sta portando avanti nel quartiere. Tra il 2008 e il 2009 disponiamo di un fondo di 25mila euro che destineremo alla piccola manutenzione e alla chiusura di alcune buche che i residenti ci hanno già segnalato».
Subito dopo Natale, la Circoscrizione convocherà una nuova Assemblea pubblica a Zanni per verificare i provvedimenti adottati dall'amministrazione per fronteggiare le emergenze del rione.
Intanto oggi, venerdì 17 ottobre, nuova seduta del Consiglio circoscrizionale, a partire dalle 18.30, nella sede di viale Bovio: all'ordine del giorno ci sono l'approvazione di alcune attività sociali, culturali e sportive e l'approvazione della delibera relativa alla realizzazione dell'Asse viario di collegamento tra Via Ferrari-Via Caravaggio e Via dell'Emigrante che lunedì prossimo andrà in Consiglio comunale.