A Notaresco chiude la Tageo, cassa integrazione per 24

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

652



NOTARESCO. La Tageo Spa, azienda di Notaresco specializzata nella realizzazione di interni per auto, chiude. Questa mattina, nella sede del Ministero del Lavoro, a Roma, alla presenza di istituzioni e sindacati, è stata siglata la cassa integrazione straordinaria per i 24 dipendenti.
L'accordo segue l'intesa già raggiunta a luglio tra sindacati e azienda, dopo che questa aveva comunicato l'intenzione di chiudere il sito produttivo di Notaresco. Una decisione dovuta al piano generale di riassetto e riorganizzazione del gruppo.
La chiusura del sito di Notaresco implica lo spostamento di tutta l'attività produttiva nel sito di Pozzilli, in provincia di Isernia.
La Cigs avrà la durata di 12 mesi, rinnovabili. L'accordo prevede anche l'erogazione di un incentivo all'esodo al personale assunto a tempo indeterminato.
«Non abbiamo potuto far altro – è il commento dell'assessore al Lavoro Francesco Zoila, presente a Roma con l'assessore regionale al Lavoro Betti Mura - che prendere atto con rammarico della decisione dell'azienda di chiudere lo stabilimento. Una volta preso atto dell'inevitabillità di tale situazione, ci siamo impegnati affinchè si potessero attivare tutti gli strumenti necessari per sostenere i lavoratori e le loro famiglie in questo momento di difficoltà».

16/10/2008 16.15