Lo stadio Adriatico pronto per i primi di marzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

7286

Lo stadio Adriatico pronto per i primi di marzo
PESCARA. Lo Stadio Adriatico di Pescara sarà pronto per ospitare le gare sportive nei primi giorni di marzo.


Lo hanno annunciato, presentando lo stato dei lavori di riqualificazione dell'impianto, il sindaco Luciano D'Alfonso e l'architetto, Antonio Milillo.
Il primo cittadino ha sottolineato che, «condizioni del tempo permettendo, la struttura potrebbe essere agibile anche tre o quattro settimane prima».
Nel frattempo, è già stata completata la tribuna Adriatica, dove sono già state installate le sedioline, e realizzati interventi di impermeabilizzazione. Nella parte inferiore della tribuna sono stati ricavati, inoltre, dei locali per il riscaldamento degli atleti ed un tunnel, attraverso cui gli atleti potranno accedere al campo. E' stato creato anche un piano intermedio per la stampa, con uffici di 800 metri
quadrati.



Entro i primi di dicembre si conta, invece, di terminare i lavori della tribuna Maiella. Al momento è stato ampliato il primo livello, dove sono presenti tutti i servizi. La prossima settimana sarà completa la copertura. Per quanto riguarda il campo di calcio, sarà praticabile ai primi di marzo. Il campo
sarà in sedime. A causa di alcuni dislivelli presenti, di circa 41 centimetri, sono stati attuati degli interventi particolari.
Sarà pronta, invece, già da novembre la pista di atletica, che avrà la copertura in gomma. Per quanto riguarda le curve, fra una decina di giorni sarà inviata ai vigili del fuoco tutta la documentazione per poter avviare i lavori, che fanno parte di un diverso appalto.



Intanto, si stanno portando avanti interventi alla rete fognaria e per la sicurezza. Riguardo alla sicurezza, Milillo ha spiegato che saranno sistemate tutte le telecamere dentro e fuori lo stadio e alimentate da fibre ottiche.
Sono previsti, inoltre, nuovi controlli elettronici sugli ingressi. Nel frattempo è già stata terminata la recinzione che separa gli spalti dal campo, realizzata con vetro antisfondamento. Il sindaco ha sottolineato che anche gli spazi esterni alla struttura saranno oggetto di riqualificazione.
D'Alfonso ha aggiunto che l'Adriatico "sta rinascendo" e i Giochi del Mediteranneo hanno consentito di mettere a norma l'intera struttura, che, ha sottolineato, si spera ora possa essere utilizzata anche dalle famiglie.

16/10/2008