Nato il gruppo do lavoro per valorizzare l’area industriale di Scerne

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

884

PINETO. Si è costituito a Pineto, su iniziativa dell’amministrazione comunale, il gruppo di lavoro per valorizzare l’area industriale di Scerne e per elaborare nuove strategie di sviluppo.


Ne fanno parte l'area affari generali, l'ufficio legale, l'area urbanistica e l'ufficio dei lavori pubblici che avrà il compito, quest'ultimo, di interessarsi soprattutto degli aspetti ambientali legati la realizzazione dell'ecocentro, l'area di stoccaggio dei rifiuti differenziati riciclabili.
In questi giorni è iniziata la mappatura completa dell'intera area industriale ed artigianale per definire un quadro esatto della realtà imprenditoriale che opera a Scerne: numero di aziende, settori di competenza, capacità lavorativa, potenziale occupazionale.
«Il nostro obiettivo», ha spiegato il sindaco Luciano Monticelli, «è quello di elaborare un piano strategico per lo sviluppo delle potenzialità produttive del nostro territorio. Con la costituzione di questo gruppo di lavoro intendiamo quindi promuovere un intervento condiviso tra l'Ente e gli imprenditori che operano nei settori industriale, commerciale, artigianale e turistico».
Il censimento verrà portato a termine entro poche settimane e prima delle festività natalizie il coordinamento che si è costituito per elaborare il piano strategico incontrerà gli imprenditori.
«Vogliamo ascoltare le loro esigenze», ha aggiunto il primo cittadino pinetese, «in maniera tale da poter intervenire con oculatezza. Affronteremo tutti i temi che possano garantire uno sviluppo migliore dell'area. Parleremo di viabilità, di servizi, di ecocentro. A proposito di ecocentro, attualmente chi opera nella nostra zona industriale è costretto ad affidarsi a ditte specializzate per lo smaltimento anche di quei rifiuti che potrebbero benissimo essere sistemati nella nuova area di stoccaggio, come ferro, imballaggi e altro materiale che rientra nei parametri. Anche in questo caso bisogna affrontare il tema perché per gli imprenditori la soluzione dell'ecocentro potrebbe rappresentare un vantaggio, soprattutto in termini di risparmio».
Tra le proposte che verranno inoltre elaborate c'è anche quella di creare un marchio della zona industriale di Scerne di Pineto che accomuni tutti gli imprenditori.

15/10/2008 11.17