Abruzzo: Perdonanza, condannato per peculato ex direttore artistico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

734

L'AQUILA. La Corte di Appello dell'Aquila ha condannato alla pena di due anni e sette mesi di reclusione l'ex direttore artistico dell'Istituzione "Perdonanza Celestiniana" Michele Gentile.
Le accuse sono falso materiale ed ideologico e peculato, nell'ambito della gestione della manifestazione dal 2002 al 2004.
In particolare Gentile è stato condannato per aver scritto false lettere del ministero per i Beni e le Attività Culturali riguardanti finanziamenti all'Istituzione Perdonanza per 500 mila euro all'anno per il triennio 2002-2004.
Lo stesso Gentile e' stato condannato anche per la creazione di numerosi mandati di pagamento contraffatti dell'Istituzione Perdonanza Celestiniana, Settore ragioneria.
Due infine i casi di peculato contestati a Gentile, secondo i quali l'ex direttore artistico si sarebbe appropriato della somma di 3.600 euro in assegni circolari, denaro proveniente da sponsor privati. L'ex direttore artistico, e' stato condannato anche per aver formato diversi verbali falsi di quattro riunioni del consiglio di amministrazione della stessa Istituzione. In primo grado Gentile era stato condannato a due anni e mezzo di reclusione.

09/10/2008 10.36