Fiume Vomano. Monticelli:«stiamo lavorando per migliorare la situazione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1360

PINETO. Importante vertice ieri mattina a Teramo in Prefettura per parlare della salute del fiume Vomano. * RIFIUTI SPECIALI, SEQUESTRATE 5 AREE A TERAMO
Il tutto dopo il blitz operato alcuni giorni fa dal sindaco di Pineto Luciano Monticelli e che ha portato alla scoperta d alcune discariche abusive.
L'incontro è stato convocato dai responsabili del Coif, il Comitato Operativo Inquinamento Fluviale e ha visto la partecipazione del vice prefetto Paola Iaci, che ha presieduto il vertice, dei responsabili del nucleo elicotteristi della guardia di finanza, del comando del corpo forestale, dei carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico, della capitaneria di porto, della polizia provinciale.
In rappresentanza del Comune erano presenti il sindaco Luciano Monticelli e la dottoressa Simona Rabottini.
Il primo cittadino pinetese è stato invitato ad esporre l'esito del blitz dei giorni scorsi lungo il corso del fiume Vomano. Monticelli ha chiaramente sottolineato che lo stato dell'alveo fluviale è particolarmente inquinato per la presenza sull'argine sud di una serie di discariche abusive che attentano alla salute del Vomano.
«Il Coif ha assicurato la propria collaborazione», ha spiegato il sindaco Monticelli al termine dell'incontro, «ha riconosciuto che la nostra iniziativa è stata importante ai fini di un intervento risolutivo. Le soluzioni prospettate, come prima azione perché poi ne seguiranno altre, riguardano la chiusura della strada di accesso che costeggia l'argine sud del Vomano per impedire che si continui ad inquinare. La strada verrà chiusa subito dopo un intervento adeguato di bonifica per rimuovere le tonnellate di rifiuti abbandonate dagli incivili».
Il sindaco è stato invitato inoltre ad agire secondo le proprie competenze, adottando severi provvedimenti amministrativi nei riguardi dei trasgressori, qualora dovessero essere identificati. Inoltre potrà coinvolgere nelle sue iniziative di tutela del Vomano anche altri enti, come Provincia e Regione.
L'incontro, subito dopo l'esposizione dei fatti da parte del primo cittadino, è poi proseguito a porte chiuse, alla presenza solo dei componenti il Coif.
Intanto, la polizia provinciale inizierà presto un monitoraggio dell'area interessata, mentre il nucleo elicotteristi della guardia di finanza sorvolerà la zona scattando foto e realizzando dei video per verificare lo stato delle cose e poter quindi meglio pianificare l'intervento.


08/10/2008 9.51

[pagebreak]

RIFIUTI SPECIALI, SEQUESTRATE 5 AREE A TERAMO

TERAMO. Gravi irregolarita' e violazioni alle norme ambientali per 3 dei 12 siti aziendali controllati in tutta la provincia.
All'opera si sono messi i reparti del Noe dei Carabinieri, del Roan e la Guardia di Finanza di Nereto.
Sono stati deferiti i responsabili e sequestrate 5 aree adibite a deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi.
Tra questi c'erano 300 sacchi contenenti bossoli di cartucce, materiali ferrosi ed elettrici, polveri, oltre 150 fusti contenenti scarti di lavorazione, solventi e sostanze chimiche o contaminati da sostanze pericolose, altri materiali di risulta.
A queste operazioni si sono aggiunte le attività dell'Ufficio Circondariale Marittimo, che ha controllato le foci fluviali, nonchè l'azione del Nipaf del Corpo Forestale dello Stato di rilevamento delle microdiscariche abusive lungo il torrente Mavone, affluente del Fiume Vomano. Per le rimanenti aziende e' stata elevata una sola sanzione amministrativa, mentre e' risultato elevato il numero degli accumuli abusivi di rifiuti rilevati dal Corpo Forestale dello Stato lungo il Mavone, nei territori di Tossicia e Isola del Gran Sasso, per i quali e' già stata avanzata richiesta di rimozione agli Enti competenti.
Nei mesi di giugno e di luglio, i rilievi effettuati e documentati dall'elicottero dal Reparto Operativo Aereonavale della Guardia di Finanza, avevano evidenziato circa 12 siti aziendali con situazioni pericolose sotto il profilo ambientale, che sono state attentamente verificate.


08/10/2008 14.26