Nasce la casa editrice dell'Università dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

760

L'AQUILA. Si è costituita con atto notarile del 27 settembre u.s. la casa editrice dell'Università degli Studi dell'Aquila. È così giunto a compimento il progetto voluto dal Rettore Ferdinando di Orio e più volte preannunciato, che segna un nuovo salto di qualità dell'Ateneo aquilano sul piano dell'organizzazione culturale e dell'immagine e lo colloca nella ristretta cerchia degli Atenei italiani con un proprio marchio editoriale. La casa editrice, denominata “L'Una”, ha come soci costituenti l'Università dell'Aquila e la Fondazione della stessa e come organi costitutivi un Consiglio d'Amministrazione ed un Comitato Scientifico, che vaglierà la qualità delle proposte editoriali.
Nella sua prima riunione, i soci hanno provveduto a nominare il Consiglio d'Amministrazione nelle persone dei professori Carlo De Matteis, presidente, Romolo Continenza e Fabrizio Marinelli dell'Università dell'Aquila, del dott. Ugo Mantini in rappresentanza della Fondazione e del Tino Colacillo in rappresentanza della componente studentesca.
Sono stati altresì nominati i componenti del Comitato Scientifico, uno per ciascuna Facoltà dell'Università, nelle persone dei professori Mauro Bologna, Maria Grazia Cifone, Leila Fabiani, Michele Ferrara, Fabio Redi, Antonio Lanza, Antonio Mecozzi, Fabrizio Politi, Anna Maria Poma; ad essi si aggiungono, in rappresentanza della Fondazione, il prof. Pier Angelo Marcati e il dott. Sergio Galbiati.
«La casa editrice L'Una», spiega l'università, «si propone di dar vita a collane di pubblicazioni nell'ambito della ricerca scientifica e della didattica non limitate all'attività dell'Università aquilana, ma aperte all'intera città ed alle altre Università italiane e straniere, in un disegno di ampio respiro che consenta di essere attivamente presente sul mercato editoriale, anche con iniziative di promozione culturale attinenti all'attività editoriale».

29/09/2008 15.10