Trasporti, +10% per i bus dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1140

L’AQUILA. Come imposto dalla delibera della Giunta regionale n. 408/P del 9 maggio scorso, la giunta comunale dell’Aquila ha disposto l’adeguamento di alcuni biglietti e alcuni abbonamenti a partire dal primo ottobre.
In media, l'incremento delle tariffe sarà di circa il 10%, anche se i prezzi di alcuni titoli di viaggio resteranno invariati, come nel caso dell'abbonamento annuale per gli studenti e il biglietto di corsa semplice per le tratte suburbane.
«Da una parte avevamo l'obbligo di attenerci alle disposizioni della Regione – ha spiegato il sindaco Massimo Cialente – e non potevamo fare diversamente. Dall'altra abbiamo determinato alcuni aumenti per mantenere l'impegno preso tramite il consigliere delegato ai rapporti con le associazioni studentesche, Enrico Perilli, e il sottoscritto, nonché all'introduzione delle agevolazioni per il pagamento dell'abbonamento per gli studenti del nostro ateneo, che potranno acquistarlo a rate».
«Gli incrementi sono molto contenuti», sostiene il primo cittadino, «per i biglietti parliamo addirittura di appena 10, 20 centesimi – ha proseguito Cialente – ma questo piccolo sacrificio chiesto all'utenza comporterà un aumento di ricavi per l'Ama di 220mila euro, che sarà interamente reinvestito nel piano di potenziamento del servizio dei trasporti, una volta approvato dal Consiglio comunale».

Il programma di potenziamento dell'Ama prevede un aumento dei viaggiatori dell'8,5%, 8.000 corse in più l'anno (36 giornaliere), 190mila chilometri in più che i bus cittadini percorreranno.
«Un incremento delle corse del 40%, in gran parte a servizio dei poli universitari di Roio e Coppito, e dunque anche a vantaggio di chi deve raggiungere l'ospedale – ha commentato Cialente – Verrà infatti istituita una terza linea, attraverso il prolungamento della numero 78, che attraversa la città, fino alla facoltà di ingegneria di Monteluco, da una parte, e a quelle medico-scientifiche di Coppito dall'altra. Tale linea si aggiungerà a quelle 77 e 79, assicurando pertanto una frequenza non più di una corsa ogni 10 minuti, come accade adesso, ma di una corsa ogni 7 minuti per la quasi totalità della giornata. Saranno inoltre create delle corse dirette tra i due poli universitari, in modo tale da accorciare i tempi, evitando di passare per la città».

LE NUOVE TARIFFE

Queste le nuove tariffe dei maggiori titoli di viaggio, in vigore dall'1 ottobre: biglietto di corsa semplice su tratta comunale, 1 euro (da 0,90 euro), biglietto orario su tratta comunale, 1,20 euro (da 1,10 euro), abbonamento mensile ordinario su tratta comunale, 24,60 euro (da 22,40 euro), biglietto giornaliero, 2,30 euro (da 2,10 euro), abbonamento annuale studenti delle scuole, 177,10 euro (da 161 euro), che, dal primo ottobre, sarà valido anche nei giorni festivi compresi tra il primo settembre e il 30 giugno.
11/09/2008 14.01