Concorsi, bandi piu’ completi ed eliminazione della tassa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

882

L’AQUILA. Il Comune dell’Aquila ha eliminato la tassa per l’ammissione ai concorsi e i bandi per le selezioni finalizzate all’assunzione nell’ente saranno più completi e dotati di informazioni capillari.
La decisione è stata presa dalla giunta comunale, che ha modificato alcune parti del regolamento che disciplina le modalità di assunzione all'impiego, nonchè i requisiti di accesso e le selezioni per i passaggi di categoria.
«Già dal bando per l'assunzione di 8 vigili urbani part time», ha spiegato il sindaco, Massimo Cialente, «la tassa per la partecipazione al concorso è stata tolta. Un balzello ridicolo e mortificante per tanti giovani candidati, di entità veramente bassa, ma che comunque era dovuto dai concorrenti. Inoltre, gli avvisi pubblici sono e saranno concepiti per far capire ai potenziali candidati tutto ciò che riguarda il concorso».
Non solo, dunque, il profilo professionale, la categoria e la progressione economica per i quali il concorso viene bandito, ma anche che cosa, in concreto, verrà chiamato a fare chi sarà assunto. «Sono e saranno chiari», ha spiegato ancora il sindaco, «il punteggio dei titoli, quali sono gli eventuali titoli preferenziali, l'elenco delle formule da usare per le dichiarazioni sostitutive di atto notorio e di certificazione, e, soprattutto, i richiami al contratto nazionale di lavoro?»
Per Cialente «i potenziali candidati, dunque, hanno e avranno un corredo di informazioni molto puntuali. Un obbligo da parte nostra» ha proseguito il primo cittadino «visto che ci siamo prefissi di impostare il lavoro dell'ente all'insegna della massima trasparenza, come del resto richiamato anche nel rinnovato regolamento per l'ordinamento degli uffici e dei servizi, le cui linee guida approderanno presto in Consiglio comunale».
10/09/2008 12.01