Vertenza Santa Croce: Uil smentisce avvenuto accordo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

929

L’AQUILA. La vertenza riguardante i dipendenti dello stabilimento per l’imbottigliamento delle acque Santa Croce di Canistro non e’ affatto risolta.
Nessun accordo e' stato preso con le parti di rappresentanza, nell'ambito delle trattative ancora in corso e ancora in alto mare.
Lo riferisce una nota della segreteria regionale della Uil.
La Uil si scusa con i lavoratori dello stabilimento Santa Croce per il disguido arrecato dalle «dichiarazione false e non autorizzate» rese per motivi ancora non chiari in merito all'esito della stessa vertenza dal signor Mauro Nuccitelli.
Le scuse seguono il malcontento e la reazione dei lavoratori scaturito a seguito della notizia della risoluzione della vertenza.
La Uil Abruzzo coglie nuovamente l'occasione di diffidare pubblicamente e categoricamente Mauro Nuccitelli dal rilasciare qualsiasi genere di dichiarazione a nome della Uil.
Nei giorni scorsi e in piu' di un'occasione – ricorda la Uil Abruzzo - sono state rilasciate alla stampa
diverse dichiarazioni su importanti vertenze di lavoro in corso anche a livello nazionale a nome della Uil da parte di un certo Mauro Nuccitelli. Dichiarazioni non autorizzate da questa
segreteria. Nuccitelli, nativo di Torre dei Passeri ed ora residente a Pescara, ha in passato ricoperto il ruolo di segretario nazionale Uil-case popolari e ricevuto assegnazione di incarichi dirigenti all'interno dei nostri quadri sindacali, ma allo stato attuale Nuccitelli Mauro non ricopre alcuna
carica.
08/09/2008 13.46