Villette bifamiliari abusive, nuovo sequestro delle Fiamme Gialle

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

922

ALBA ADRIATICA. I militari della compagnia della Guardia di Finanza di Giulianova, nell’ambito di una inchiesta sulle irregolarità di un piano di edilizia economica popolare nel comune di Alba Adriatica, ha eseguito un sequestro preventivo di case delle cooperative La Porta del Sole, Domus Aurea ed Uronido.
Sigilli alle villette bifamiliari appena realizzate. Tutto sequestrato, almeno per il momento. Secondo l'accusa le abitazioni sarebbero state realizzate, di fatto, in modo del tutto difformi dalle norme previste nella convenzione stipulata tra le cooperative ed il comune di Alba Adriatica ed in contrasto con i requisiti per l'ammissione alle agevolazioni e ai benefici previsti dalla legge.
Il provvedimento, emesso dall'Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari di Teramo ha accolto così le richieste della Procura che sta dirigendo l'operazione.
L'indagine era stata avviata poco prima di Natale 2007 con il sequestro di una copiosa documentazione presso il Comune di Alba Adriatica ed aveva già portato al sequestro di 25 villini bifamiliari nello scorso mese di maggio.
I sequestri di oggi, invece, sono avvenuti dopo che la Guardia di Finanza ha raccolto «gravi ipotesi delittuose» connesse proprio alla realizzazione delle opere rientranti nel programma di riqualificazione urbana del comune di Alba Adriatica.
Case nuove e pronte alla vendita, realizzate anche grazie all'erogazione di «sostanziosi contributi Regionali» connessi alla edilizia economica e popolare.
Nello specifico, da appositi riscontri tecnici, eseguiti insieme al consulente tecnico nominato dalla Procura della Repubblica di Teramo, è stato accertato che i villini bifamiliari presentano «gravi ed insanabili irregolarità riguardanti il piano sottotetto adibito ad abitazione, i locali al piano interrato, le altezze dei locali interrati».
Tutti requisiti in netto contrasto con le caratteristiche oggettive previste dalla legge che prevede una superficie utile complessiva non superiore a 95 mq.
30/07/2008 15.26