Humangest, dopo la tempesta su Zelli arriva il nuovo cda

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

8185

PESCARA. L’assemblea dei soci di Humangest Spa, nella riunione svoltasi ieri pomeriggio, ha accettato le dimissioni presentate dal presidente Gianluca Zelli.
Nel corso della stessa riunione è stato nominato il nuovo presidente nella persona dell'attuale amministratore delegato Barbara Garofoli che dunque assume entrambe le cariche. Inoltre, hanno fatto il loro ingresso nel Consiglio di amministrazione il direttore generale Paolo De Vincentiis e il Direttore finanziario Paolo Foresta in qualità di Consiglieri.
«Il nuovo Consiglio di amministrazione – ha dichiarato il nuovo presidente e Amministratore delegato Barbara Garofoli, compagna di Zelli, così come riportato nell'ordinanza del gip Di Fine, – si arricchisce della professionalità di due dei manager ai quali si devono i successi di Humangest degli ultimi anni e che nel loro nuovo ruolo ora sono chiamati a partecipare in maniera diretta alla definizione delle strategie e dei progetti di sviluppo della società».
Humangest Spa (capitale 1 milione di euro) è infatti considerata tra le migliori società italiane del settore in termini di risultati: nel 2007 ha espresso tassi di crescita a ritmi 5 volte superiori (+61%) rispetto ai leader di mercato e a ritmi 3 volte superiori a quelli dei migliori competitors. Questa crescita è proseguita nel primo semestre 2008 consentendo ad Humangest Spa di raggiungere il 14esimo posto tra le 84 società italiane del settore con una quota di mercato dell'1,33%.
«Oggi Humangest Spa», ha ricordato Garofoli, «è presente in Italia con 24 filiali in 11 regioni dando lavoro mediamente ogni giorno a 3800 lavoratori somministrati presso 840 aziende clienti».
Humangest è presente dall'agosto 2007 anche in Romania attraverso la propria controllata Humangest Group srl che in meno di un anno di vita è già divenuta EBT e cash flow positive.
I dati di bilancio 2007 certificati da PriceWaterhouseCoopers esprimono ricavi consolidati per oltre 64 milioni di euro (+83%), margine lordo di 8,163 milioni di euro (+98%), EBITDA a 1,2 milioni di euro (+111%) ed EBT in crescita del 102% pari a 214 mila euro, con oltre 2,4 milioni di euro di liquidità a disposizione del gruppo al 31 dicembre 2007.
25/07/2008 11.33

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=16327]21 MILIONI DI EURO DI HUMANGEST FINITI NEI PARADISI FISCALI[/url]