Zucchi. Confermata la chiusura dello stabilimento di Notaresco a settembre

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1177

TERAMO. Incontro in Provincia alla presenza dei parlamentari teramani e dell’assessore regionale Betti Mura. Lo stabilimento, sarà chiuso a settembre.
E' stato lo stesso amministratore delegato del gruppo tessile, Matteo Zucchi, nel corso di una riunione convocata dal servizio Relazioni industriali, a confermare la chiusura dello stabilimento di Notaresco.
Zucchi si è confrontato con i parlamentari Tommaso Ginoble, Carla Castellani e Paolo Tancredi; con l'assessore regionale al lavoro, Elisabetta Mura e con quello provinciale, Francesco Zoila.
Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Notaresco, Walter Catarra.
La chiusura del sito produttivo, ha spiegato l'amministratore delegato, rientra nelle iniziative intraprese per migliorare «la strategia di gruppo».
In totale sono già stati chiusi 8 stabilimenti: 4 in Francia e 4 in Italia.
Al termine della riunione si è dovuto prendere atto del fatto che quella del gruppo tessile è una decisione irrevocabile.
«Siamo già al lavoro – commenta l'assessore Francesco Zoila – per verificare la possibilità di attivare ammortizzatori sociali a favore dei circa 90 dipendenti e ridurre l'impatto estremamente negativo di questa scelta».
Dell'esito dell'incontro si è riferito questa mattina alla rappresentanza aziendale e alle organizzazioni sindacali, anche per valutare, nel merito, le iniziative da intraprendere a favore dei dipendenti.
08/07/2008 17.13