Cittadinanza onoraria di Gela per il questore dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1606

L’AQUILA. Sabato scorso il questore della Provincia dell’Aquila, Filippo Piritore, è stato insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Gela (CT) – quinta città della Sicilia per numero di abitanti.

.

Il riconoscimento è avvenuto per l'impegno che il questore ha prestato sul territorio e per le brillanti operazioni condotte contro le mafie e la criminalità organizzata, che hanno contribuito fattivamente ad affermare una nuova cultura della legalità, migliorando la sicurezza dei cittadini e la loro fiducia nello Stato.
La motivazione con la quale è stata conferita l'onorificenza recita: «Filippo Piritore Questore della Provincia di Caltanissetta dal giugno 2003 a luglio 2007 è stato uno dei protagonisti della costituzione dell'associazione anti racket di Gela. La sua presenza nel territorio ha lasciato il segno per le brillanti operazioni antimafia condotte con competenza e spirito di sacrifico. Di origini siciliane e profondo conoscitore delle dinamiche criminali mafiose. Gela gli è grata per la sua intensa attività e per il suo impegno e per il suo effettivo supporto nell'attività di repressione del racket delle estorsioni».
Al dottor Filippo Piritore tutto il personale della Polizia di Stato e dell'amministrazione Civile dell'Interno in servizio nella provincia dell'Aquila rivolge le più vive felicitazioni per l'ambito riconoscimento, con l'augurio di nuove brillanti affermazioni personali e professionali.
All'augurio si unisce anche la redazione di PrimaDaNoi.it
07/07/2008 13.21