Violenza sessuale in ufficio, preso il responsabile. «Non era la prima volta»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4045

ALANNO. I Carabinieri della compagnia di Penne hanno arrestato in flagranza di reato Andrea D’Ambrosio, 40 anni di Pianella, responsabile amministrativo di una ditta di Alanno. Le accuse per lui sono di violenza sessuale. A denunciarlo è stata una sua dipendente, M.C. una donna di 38 anni di Francavilla al Mare.
Non era la prima volta che accadeva. Quella di ieri mattina è stato l'ennesimo tentativo dell'uomo di avvicinarsi alla donna. L'aggressione è avvenuta intorno alle 9.30.
D'Ambrosio ha sorpreso la donna all'uscita del bagno: l'ha trascinata con forza in un ufficio attiguo e le ha strappato i vestiti di dosso.
Ha poi cominciato a baciarla tenendola per i capelli.
La donna impaurita è riuscita a mantenere il sangue freddo e a divincolarsi grazie ad una ginocchiata assestata alla perfezione.
La vittima è scappata fuori dall'ufficio, ha corso per un centinaio di metri e sulla strada provinciale 47 ha richiesto l'intervento dei carabinieri.
I militari l'hanno soccorsa, hanno ascoltato il suo racconto e si sono diretti nell'ufficio.
Lì hanno trovato D'Ambrosio e dopo un'attenta ricostruzione della vicenda lo hanno arrestato (per lui sono stati scelti i domiciliari).
La donna invece è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale civile di Chieti dove le hanno riscontrato una distorsione alla spalla sinistra, contusioni ed ecchimosi diffuse guaribili in 10 giorni.
Nel corso degli accertamenti i carabinieri hanno scoperto che la donna aveva già subito e segnalato alla direzione dello stabilimento le insistenti e pressanti avances di D'Ambrosio.
La stessa direzione aveva avviato una inchiesta interna .
27/06/2008 9.17