Stadio Adriatico. La ristrutturazione verrà completata a metà novembre

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2041

PESCARA. Disponibilità dell'impianto limitata ai distinti ed al gabbiotto dei tifosi ospiti, a partire dal 13 settembre. Curva Nord e Tribuna Majella, invece, saranno agibili solo alcuni mesi dopo. Non sarà disponibile neppure la sala Gos, nei pressi della Tribuna Stampa, utilizzata dalle forze dell'ordine per monitorare la situazione all'interno dell'impianto nel corso delle manifestazioni sportive e musicali.
E' quello che è emerso ieri mattina, al Comune di Pescara, dalla riunione operativa per consentire l'utilizzo dello stadio Adriatico per manifestazioni sportive e musicali che prevedono affluenza di pubblico. Erano presenti il presidente della commissione sport del Comune di Pescara, Enzo Imbastaro, il segretario generale della Pescara calcio, Luigi Gramenzi, i rappresentanti dell'impresa Di Giampaolo, titolare della ditta appaltatrice ed il direttore dei lavori dello stadio Adriatico.
All'incontro, ovviamente, c'era anche il presidente della commissione sport del Comune di Pescara, che ha assicurato l'agibilità dell'impianto al pubblico a partire dal 13 settembre.
Enzo Imbastaro ha anche garantito che, fino ad ora, i lavori procedono «seguendo il cronoprogramma stabilito senza alcuna forma di ritardo».

LO STATO ATTUALE DEI LAVORI

I lavori allo stadio Adriatico, almeno stando alle parole del presidente della commissione sport ed ai responsabili delle ditte, sono in perfetta linea con le previsioni di consegna di metà novembre 2008. Attualmente sono all'opera diversi operai sia nel settore Distinti sia nel settore della Tribuna Majella. La Tribuna stampa è stata completamente abbattuta e dalla Majella sono stati divelti tutti i seggiolini. La Curva Sud, invece, è ancora completamente intatta in quanto, ricordiamo, i lavori verranno portati avanti a compartimenti stagni.
Lo stadio Adriatico è soggetto dal giorno 26 marzo 2008 a lavori di ristrutturazione in vista dei giochi del Mediterraneo di Pescara 2009.
Sono stati stanziati dal governo centrale, solo per l'impianto sportivo pescarese, dieci milioni di euro a riconoscimento dei Giochi del Mediterraneo di Pescara come “grande evento”.
Per la Tribuna Majella, che non potrà discostarsi dal progetto iniziale del 1977 per il secondo anello, verrà realizzata la copertura in legno lamellare.
Oltre a ciò è prevista un'area VIP climatizzata da 242 posti e la nuova Tribuna Stampa da un centinaio di posti, ovviamente maggiori durante i Giochi Del Mediterraneo.
Verrà realizzata anche una specifica area adibita alle interviste.
La capienza totale del nuovo stadio Adriatico sarà di 22mila posti a sedere.

PESCARA CALCIO: «CRONOPROGRAMMA PRECISO»

La Pescara calcio inoltre, nell'incontro di ieri in Comune, ha anche chiesto all'amministrazione comunale un cronoprogramma preciso dei lavori. Questo in quanto, all'atto dell'iscrizione al prossimo campionato di C, dovrà essere fornito un campo di gioco regolamentare per ospitare le partite interne del campionato.
Il club biancazzurro intanto potrebbe inoltrare alla Lega la richiesta di poter giocare le prime due partite del torneo fuori casa.
Il Pescara sarà costretto, quasi sicuramente, ad indicare una sede alternativa per ospitare le gare casalinghe per il periodo di assenza del campo base. Castel Di Sangro, rispetto a Celano, Teramo, Francavilla e Montesilvano, al momento appare la sede più idonea.
In ogni caso, il Pescara sarà costretto a disputare in campo neutro l'intero girone di qualificazione della Coppa Italia di C e gli eventuali primi turni a gara unica della Coppa Italia.
In quest'ultimo caso è molto probabile, qualora venisse designato il Pescara come squadra di casa, la sede invertita del match.
Per quanto riguarda in mercato, infine, dopo i riscatti ufficiali da parte del Palermo di Cani e Di Matteo si vive una situazione di apparente stallo. Tutto in attesa delle prime operazioni che dovrebbero essere ufficializzati negli ultimi giorni. Nelle ultime ore si è fatto il nome di Giordano, centrocampista 25enne l'ultimo anno in forza al Foggia.

Andrea Sacchini 21/06/2008