L'estate pescarese in 5 mosse: dai parcheggi alle alghe, a tutto c'è rimedio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1921

L'estate pescarese in 5 mosse: dai parcheggi alle alghe, a tutto c'è rimedio
PESCARA. Ieri l'assessore Blasioli ha incontrato i balneatori. Si è svolta così la prima riunione operativa con i rappresentanti della categoria (Fiba Confesercenti, Sib Confcommercio, Ciba e Fab) per fissare le priorità. All'incontro erano presenti anche il consigliere Angelo Tenaglia, e le responsabili degli uffici comunali che dialogheranno con il settore, Adele Liberi ed Emilia Fino. SCUOLABUS E METANO, UN FORSE E UN SÌ PER LA CITTÀ
Per quanto riguarda la sicurezza il Comune di Pescara provvederà all'ordine pubblico e sicurezza degli stabilimenti della costa pescarese, anche contattando l'assessore regionale al Turismo per chiedere un intervento di modifica del Piano demaniale, «in modo da rafforzare i provvedimenti consentiti dall'ordinanza balneare che consente la sola apposizione di reti, tipo da pesca, per le sole ore notturne».
Per la questione delle barriere architettoniche e il corridoi fra stabilimenti e spiagge libereil Comune sta prevedendo all'installazione di passerelle stagionali, previste dal Piano demaniale, per permettere a tutti l'accesso al mare, da apporre nel centro del corridoio di cinque metri che si creerà tra uno stabilimento e l'altro.
Quanto alla delimitazione tra spiagge libere e concessioni private, si creeranno corridoi di transito, delimitati da una recinzione leggera (paletti e funi) a cui provvederà il Comune per le prime.
Il Comune ha poi dichiarato tutta l'intenzione di «ridefinire con sollecitudine» l'iter delle osservazioni al Piano Demaniale comunale. Le osservazioni pervenute saranno oggetto dell'istruttoria del Servizio Pianificazione per essere portate poi in Commissione Urbanistica e poi in Consiglio Comunale.
«Sono fiducioso sulla possibilità di avere a disposizione anche per quest'anno i parcheggi a ridosso della strada Parco (zona Le Naiadi)», ha detto poi l'assessore Blasioli sulla questione (sempre caldissima) dei parcheggi. «Il Comune si sta adoperando per assicurarli in anticipo già dal mese di giugno».
E' inoltre al vaglio con Gtm e Regione l'ipotesi di attrezzare l'area dell'Ex Fea, sul tratto tra via Manzoni e via Foscolo. «Così come per la riviera sud si potrebbe trovare giovamento con la sistemazione del parcheggio sulla Riviera, adiacente a via Pepe», ha chiarito l'assessore.
Inoltre il Comune sta trattando con la Gtm l'istituzione di una linea diretta sperimentale di autobus che inizi le sue corse il 15 giugno e termini dopo ferragosto, per collegare i cittadini dei colli al mare. Il percorso, ancora in fase di studio dovrebbe essere quello che parte da via Valle di Rose, passa per via Monte Faito, via Fonte Romana, via del Circuito, Piazza Italia e faccia tutto il Lungomare fino all'intersezione di Via Cavour.
Alcuni balneatori in queste ore sono alle prese con il problema delle alghe. «Stiamo convocando una riunione con il dirigente regionale», ha detto ancora l'assessore Blasioli, «per vedere come migliorare i pennelli del Progetto Ricama che causerebbero questi accumuli, nel frattempo si provvederà a mettere a disposizione dei balneatori anche delle ruspe per facilitare la raccolta e degli appositi contenitori di Attiva per raccoglierle e smaltirle».

VENERDì LA RIUNIONE SULL'EMERGENZA CALDO

Venerdì gli assessorati comunali alla Protezione Civile e alle Politiche Sociali incontreranno dirigenti Asl, forze dell'ordine, associazioni e cooperative che si occupano di assistenza agli anziani per un incontro operativo in cui stabilire le iniziative dell'amministrazione per fronteggiare l'eventuale emergenza caldo.
La task force comunale è già stata istituita e comunicata al Ministero competente per il sistema nazionale di protezione dalle ondate di calore.

[pagebreak]

SCUOLABUS E METANO, UN FORSE E UN SÌ PER LA CITTÀ

PESCARA. All'ordine del giorno del consiglio di giunta di ieri anche una delibera per il potenziamento del servizio di scuolabus.
Con la delibera, proposta dall'Assessore alla Pubblica istruzione Alberto Balducci, il Comune di Pescara presenta un progetto che prevede l'acquisto di un nuovo mezzo di trasporto per gli alunni delle scuole cittadine, che andrebbe ad aggiungersi agli altri cinque pulmini già utilizzati.
Attualmente, infatti, il servizio di scuolabus viene svolto presso le scuole elementari Gescal, Largo Madonna e in via Valle San Mauro (9° Circolo didattico); le scuole di via Sacco e via Lago Sant'Angelo (5° Circolo); la scuola d'infanzia di via Salara Vecchia; le scuole elementari di via Rubicone, via Tirino e Fontanelle (7° Circolo); la scuola media Foscolo – Fermi (7° Circolo).
Il nuovo pulmino garantirebbe il trasporto di 41 bambini più 2 accompagnatori.
«In tal modo», spiega Balducci, «si potrà fare fronte alle esigenze dei genitori degli alunni che frequentano la scuola media Virgilio – Carducci, dove i tanti interventi di riqualificazione urbana e sociale attivati dall'Amministrazione hanno favorito la crescita della frequenza degli alunni con il conseguente aumento delle domande presentate per accedere al servizio di scuolabus. Inoltre, il nuovo pulmino permetterebbe di potenziare il servizio già attivo presso le scuole elementari del 5° e del 7° Circolo didattico»
L'acquisto del mezzo ha un costo di 140.000 euro, che in caso di accesso al contributo regionale sarebbe sostenuto dal Comune solo per la metà, dato che la richiesta di contributo avanzata alla Regione Abruzzo è pari al 50% del costo complessivo.


METANO, LA RETE ARRIVA ANCHE A VIA VALLELUNGA


Continuano gli investimenti di Pescara Gas sulla rete metanifera della città con un prolungamento che permetterà di raggiungere entro un mese anche via Vallelunga, per fornire gas metano ad altri sette nuclei familiari residenti nella zona.
Si tratta di un intervento pari a 620 metri lineari, per un importo di 54.000 euro, che verrà sostenuto dalla società di gestione Pescara Gas nell'ambito degli interventi annuali da realizzare, che prevedono estensioni della rete pari a 2.000 metri per annualità.


28/05/2008 9.17