Poste, a Teramo parte la razionalizzazione degli uffici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1203

TERAMO. Ieri mattina l’assessore Paolo Gatti e il presidente del Consiglio Comunale Paolo Albi, su mandato del sindaco, hanno incontrato un rappresentante della Filiale Poste Italiane di Teramo.

Nell'incontro l'azienda ha comunicato la volontà di provvedere al riposizionamento dello sportello di Villa Tordinia a Piano della Lenta, quartiere in costante crescita di popolazione e fortemente urbanizzato.
Le Poste hanno assicurato che non ci saranno particolari disagi per la clientela di Villa Tordinia in quanto, a breve distanza, potranno usufruire dei servizi postali presso gli uffici di Teramo (succursale n. 4 in via Cona e Valle San Giovanni) che, se necessario, sarà anche potenziato.
Il rappresentante dell'azienda ha ricordato che i pensionati avranno in ogni caso anche la possibilità di utilizzare le moderne forme di accredito delle pensioni che consentono il prelievo presso qualsiasi ufficio postale.
I rappresentanti del Comune hanno ribadito tuttavia che il sistema complessivo del servizio sulla città di Teramo deve essere potenziato, anche in considerazione della crescita di popolazione registrata negli ultimi tre anni.
Proprio il Comune, infatti, aveva già richiesto particolare attenzione per le zone fortemente urbanizzate di recente, quali ad esempio Piano della Lenta e Villa Mosca, nonché la riapertura di sportelli temporaneamente cessati come nel caso di Forcella.
Per quest'ultimo, i tempi di riapertura si annunciano brevi in quanto i lavori di adeguamento sono terminati.
L'incontro è terminato con la constatazione comune della concreta volontà di Poste Italiane di voler incrementare già da subito con Piano della Lenta e Forcella.
24/05/2008 10.45