L’Aquila, studenti canadesi ricevuti in aula consiliare

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

677

L’AQUILA. Questa mattina una delegazione di 15 studenti e due docenti del “Centro Scuola e Cultura Italiana di Toronto” (Canada), guidati dal direttore Alberto Di Giovanni, è stata ricevuta nell’aula consiliare di palazzo Margherita.
Presenti anche due scolaresche del liceo Cotugno, la II e III E dell'indirizzo Linguistico, accompagnati dai docenti del Liceo e dal Preside, Angelo Mancini, nonché dal prof. Giorgio Tentarelli che ha tenuto una lezione sulla Costituzione Italiana, della quale quest'anno si festeggiano i 60 anni dell'entrata in vigore.
Il benvenuto agli ospiti è stato dato dal presidente del Consiglio comunale, Carlo Benedetti, che ha sottolineato quanto la società italiana sia improntata sulla democrazia, sulla libertà e sull'uguaglianza.
Inoltre ha ricordato che la Costituzione è «il cuore pulsante della società e quella italiana è una delle migliori, se non la migliore del mondo».
La visita rientra nel programma didattico degli studenti canadesi che, oltre alle lezioni organizzate dal Centro, prevede anche attività atte ad approfondire la conoscenza della storia e della cultura italiana.
«Torniamo sempre volentieri all'Aquila – ha detto Di Giovanni – anche se il gemellaggio non è più in vigore, ma basta anche una condivisione di idee e progetti per tenere legate le due realtà. L'Aquila è una città che ha molto da offrire dal punto di vista storico ed artistico. E' importante far scoprire ai nostri ragazzi le radici abruzzesi ed intensificare i dialoghi tra di loro per migliorare i rapporti umani».
Il saluto della Municipalità è stato dato dall'assessore ai Gemellaggi, Antonio Lattanzi, che ha espresso la volontà di ripristinare il gemellaggio con la città di Toronto.
Infine è intervenuto Goffredo Palmerini, componente del Cram, Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo, che ha sottolineato quanto i giovani siano la linfa di un nuovo mondo.
20/05/2008 13.09