Domani la Festa della Polizia. Questore soddisfatto: «12 mesi importanti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1007

PESCARA. Cento chili di stupefacenti sequestrati, numerosi i servizi anti prostituzione e poi, recentissimi, i sequestri preventivi patrimoniali ai rom. Un anno intenso quello degli agenti di Pescara che in queste ore si stanno preparando alla Festa della Polizia che si celebrerà domani mattina.
Oggi il questore Stefano Cecere ha fatto un consuntivo degli ultimi 12 mesi e si è detto molto soddisfatto per il risultato ottenuto dai suoi uomini.
Domani mattina la festa della polizia sarà celebrata in piazza Trigno, nel quartiere Tre, con la partecipazione del vice capo della polizia, Calvo.
Per quanto riguarda la droga la squadra mobile ha sequestrato più di 100 chili di sostanze stupefacenti, cercando di «prosciugare alla fonte i rifornimenti», e per contrastare lo spaccio sono stati eseguiti decine di arresti.
Molti, poi, i servizi antiprostituzione, e proprio la questura di Pescara ha applicato le nuove norme di espulsione delle cittadine comunitarie, anche se «per espellere tre prostitute abbiamo dovuto fare ben 32 servizi - ha ricordato Cecere - perche' abbiamo dovuto accertare che la loro attivita' creava problemi».
Da una parte ci sono le 'lucciole' nigeriane, che lavorano quasi in periferia, poi ci sono le romene, la cui attivita' e' piu' invadente e sfacciata, e infine le cinesi, che lavorano negli appartamenti.
«Se in passato - ha fatto notare Cecere - questo territorio ha attirato la delinquenza pugliese e campana oggi sono le organizzazioni albanese e romena ad avere il monopolio della prostituzione e della droga».
Quanto ai luoghi di aggregazione, la questura ha inviato 56 istanze al sindaco per la chiusura di altrettanti locali pubblici, nel centro storico e altrove, e ne ha chiusi 13, quando sono diventati ritrovo di pregiudicati, ma per i problemi del centro storico non puo' bastare la polizia, per il
questore.
Cecere ha ricordato anche il sequestro dei beni patrimoniali ai rom per piu' di 6 milioni di euro, e le 60 misure di sorveglianza speciale chieste ed ottenute.
16/05/2008 15.32