La barca della Legalità attracca anche a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1011

PESCARA. La segreteria provinciale del sindacato Autonomo di Polizia (Sap) ha organizzato una cerimonia presso il Porto Turistico "Marina di Pescara" il 12 maggio, in occasione dell'attracco della barca a vela della Legalità, partita da Trieste, in "Rotta per Capaci".
Il 23 maggio l'imbarcazione giungerà a Palermo per commemorare il Giudice Falcone, sua moglie, gli uomini della scorta e tutte le vittime del dovere, del terrorismo, della mafia e di ogni forma di criminalità.

Ideata dal S.A.P., la manifestazione si ripete ogni anno dall'indomani delle stragi di mafia del 1992 e grazie alla collaborazione di vari soggetti pubblici e privati, ha lo scopo di rafforzare i valori etici ed i legami tra Società civile e le Istituzioni, nel ricordo delle vittime.

Coinvolgendo anche i rappresentanti delle istituzioni, i politici, la magistratura, la stampa ed il mondo scolastico sarà un'occasione per ricordare le vittime del dovere, unitamente agli stessi parenti, con particolare attenzione per i colleghi vittime dell'incidente aereo dell' 11 maggio 2005 del locale XI° Reparto Volo e per due caduti in servizio appartenenti all'Arma dei Carabinieri, tutti valorosi che hanno perso la vita per servire lo Stato.

Durante la cerimonia verrà presentato il luogo, all'interno del Porto Turistico "Marina di Pescara", dove sarà depositata l'opera scultorea in bronzo dell'artista Giorgio Bisanti, in ricordo di tutte le vittime del dovere.

Il programma prevede alle ore 10.15 l'inizio della cerimonia presso il palco innanzi al Club nautico dove prenderanno la parola alcune personalità (Procuratore Capo Nicola Trifuoggi ) ed i parenti delle vittime; 10.30 ci sarà la consegna delle targhe onorifiche ai parenti delle tre vittime del dovere dell'incidente aereo dell'11 maggio 2005, appartenenti al XI° Reparto Volo di Pescara, Isp.Sups Formisano Maurizio, Ass. Di Giambattista Fabrizio ed Ag. Sc. Valentini Valerio e dei due colleghi dell'Arma dei Carabinieri quale app. D'Alfonso, medaglia d'argento al valore militare e Maresciallo Capo Marino Di Resta medaglia d'oro al valore militare. Alle ore 10.45 la presentazione del luogo, all'interno del Porto Turistico, dove, durante la cerimonia verrà scoperto il calco in gesso della scultura, in via di realizzazione in bronzo, ad opera dell'artista Giorgio Bisanti, monumento che per la prima volta potrà commemorare i caduti in servizio anche fuori dalle nostre solite Caserme o Questure.

10/05/2008 9.24