Troppi alunni poche aule, a Montesilvano anno scolastico a rischio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1065

Troppi alunni poche aule, a Montesilvano anno scolastico a rischio
MONTESILVANO. Soltanto ieri PrimaDaNoi.it aveva riportato la denuncia del preside della scuola media “Ignazio Silone” di Villa Carmine, una delle strutture scolastiche più recenti di Montesilvano: due piani, una grande palestra, aule per le lezioni ordinarie e aule per le attività. CORDOMA:«LA MACCHINA AMMINISTRATIVA E GIA’ IN MOTO E STIAMO PROVVEDENDO»
Ma solo un piano è adibito a scuola media, il pian terreno è occupato dalla scuola elementare “III circolo Didattico”. Il preside Carlo Frascari ha lanciato l'allarme dalle pagine di Pdn per attirare l'attenzione delle istituzioni su problemi vitali come la mancanza assoluta di spazi adeguati a fronte di una popolazione scolastica in vertiginoso aumento (per effetto degli stranieri), fatiscenza di attrezzature e mancanza di manutenzione ordinaria. Insomma una situazione che rischia di esplodere molto presto.
Ed oggi è stata presentata una interrogazione comunale da parte del consigliere Francesco Maragno.
«Il prossimo anno scolastico 2008/2009», dice, «si presenta a rischio per centinaia di bambini di Montesilvano se l'Amministrazione Comunale non provvederà in tempi rapidissimi a reperire nuove aule scolastiche.
«“Se non si procederà immediatamente – continua Maragno – a mettere a disposizione dei dirigenti didattici nuove superfici o non si pianificherà la costruzione di nuovi plessi da destinare ad aule, il sistema scolastico di Montesilvano rischia il collasso.
Sin da oggi, bisogna prendere atto che, in mancanza di una adeguata programmazione vista la continua crescita demografica cittadina, si rischia seriamente di non poter garantire il fondamentale diritto alla scuola per centinaia di bambini.
A ciò si aggiunga che diversi istituti, in primis quello di Montesilvano Colle che ospita circa 160 ragazzi delle elementari e medie, con ogni probabilità il prossimo anno non saranno fruibili poiché necessitano di non più procastinabili lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza andando così ad aggravare una situazione già prossima alla criticità. Conseguentemente, in mancanza di sollecite iniziative, molti bambini di Montesilvano rischiano di dover frequentare, ben che vada, i doppi turni. Per tali ragioni – conclude Maragno- ho inoltrato un'interrogazione urgente all'Assessore competente per ottenere risposte esaustive e tempestive».
29/04/2008 13.58

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=15003]I PROBLEMI DELLA SCUOLA DI VILLA CARMINE[/url]

CORDOMA:«LA MACCHINA AMMINISTRATIVA E GIA' IN MOTO E STIAMO PROVVEDENDO»

«La situazione scolastica è uno dei problemi che sta più a cuore a questa amministrazione», parola del sindaco Cordoma.
E' stata infatti costituito un'apposita commissione formata da un tecnico comunale e dai consiglieri Luigi Marchegiani di Forza Italia e Paolo Cilli dell'Udc per individuare le carenze e gli interventi più urgenti.
«Con una variazione del triennale sulle opere pubbliche - spiega il Sindaco Pasquale Cordoma - si sta cercando di intervenire per individuare un lotto su cui sorgerà un nuovo edificio scolastico. Stiamo valutando l'area fra il Pp1 e via Verrotti per costruire una scuola che risolverà le varie problematiche legate all'assenza di aule. Purtroppo dobbiamo fare i conti con l'amministrazione precedente che ha costruito migliaia di unità abitative senza pensare alle conseguenze e ai bisogni effettivi della popolazione come il diritto allo studio e all'istruzione per tutti i cittadini».
Nella visita di Pasqua nelle scuole lo stesso primo cittadino dice di essersi reso conto personalmente della condizione di alcuni plessi scolastici.
E nell'ultimo incontro, del 7 marzo, con i dirigenti scolastici sono state definite alcune questioni riguardanti le aule.
«La Silone, ad esempio», ha aggiunto Cordoma, «per il nuovo anno scolastico non avrà bisogno di nuove stanze visto che non sono aumentate le classi, nella scuola di via Verrotti ci sono aule vuote, altri plessi invece presentano queste carenze ed ecco perché stiamo individuando il nuovo lotto. Anche sugli arredi scolastici abbiamo provveduto all'acquisto per le scuole che ne avevano più urgenza, come il primo Circolo e la Silone. Vorrei tranquillizzare il consigliere comunale Francesco Maragno, perchè stiamo lavorando da mesi per garantire il normale svolgimento del prossimo anno scolastico dopo aver preso atto della situazione degli studenti, grazie anche ad una commissione istituita dal sottoscritto».

30/04/2008 8.17