Rilancio della Valle Peligna, continuano gli incontri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

638

SULMONA. Riprende la concertazione per il rilancio della Valle Peligna con una serie di appuntamenti annunciati dall'assessore al Lavoro, Fernando Fabbiani. Si comincia il 7 maggio con Sitindustrie, il 13 maggio con la Cosmo, quindi con Ceramica Saba di Raiano.
Fabbiani ha anche aggiunto che lo scorso 18 marzo si è insediato, al Ministero dello Sviluppo economico, il tavolo di lavoro previsto dal protocollo di intesa per lo sviluppo della Valle peligna.
«Le attività intraprese - ha spiegato Fabbiani - sono il risultato dell'impegno che l'Esecutivo regionale assunse lo scorso 5 febbraio 2007 al Municipio di Sulmona, quando tutti furono coinvolti per il superamento della grave crisi che ha colpito il comprensorio. La Giunta regionale - ha proseguito l'Assessore - non ha affatto sottovalutato l'evolvere negativo della situazione industriale in questa zona, e per superare le difficoltà sta utilizzando tutti punti i forza del sistema regionale; non ultime le leve delle intese istituzionali e degli aiuti di stato per dare maggiore forza attrattiva al territorio».
Secondo l'Assessore nelle due circoscrizioni dei Centri per l'impiego di Sulmona e Castel Di Sangro si registra il rapporto più alto dell'Abruzzo tra la popolazione residente in età di lavoro e gli iscritti; si tratta del 28 per cento, con oltre 1200 lavoratori a rischio.
«Proprio partendo da questi dati - ha detto Fabbiani - il Governo regionale ha saputo individuare strade efficaci e capaci di invertire la rotta. Cito il progetto di reindustrializzazione del sito ex Borsini acquistato dalla Gea, la realizzazione del centro logistico di riferimento del sistema sanitario abruzzese, la possibilità di beneficiare degli aiuti di stato, l'accordo per il subentro dell'Italfinich alla Lastra che riassorbirà 40 lavoratori e, infine, l'accordo tra la Cosmo e la Tes spa che riassorbirà 70 lavoratori».
Fabbiani ha infine ricordato la sottoscrizione del protocollo d'intesa per il rilancio produttivo dell'area Valle peligna Alto sangro ed una serie di ulteriori iniziative di formazione continua e di diffusione della cultura d'impresa.
«La nostra - ha concluso l'Assessore - non è una scommessa e neanche una sfida ma un investimento per aumentare e rafforzare le competenze e le conoscenze a sostegno dei lavoratori e del sistema economico abruzzese».

22/04/2008 14.11