Arrestato spacciatore di 15 anni. Denuncia partita da un genitore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1200

PESCARA. Ieri mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno arrestato, su ordine di custodia cautelare emesso dal Tribunale dei Minori di L’Aquila, C. S., studente di anni 15.
Il suo arresto è stato possibile grazie ad un genitore che si è accorto che suo figlio si riforniva dal ragazzo.
Le indagini nei confronti del ragazzino sono partite a gennaio proprio a seguito della denuncia dell'uomo.
Secondo la ricostruzione dei militari, infatti, il giovane spacciava hashish nei pressi di una scuola.
Tutto accadeva senza dare troppo nell'occhio. Gli studenti che ne avevano bisogno si rivolgevano a lui e lui era pronto a soddisfare le richieste.
Ma lo smercio è finito dopo che un padre ha sorpreso il figlio di 14 anni con uno spinello: non ci ha pensato due volte ed è andato a denunciare quel pusher.
L'uomo si è recato in caserma insieme al figlio: sarebbe stato proprio il ragazzino a delineare il profilo dello spacciatore e mettere i militari sulla buona strada.
Dopo averlo individuato il giovane pusher è stato denunciato: per lui niente carcere ma il Tribunale per i minori dell'Aquila ha disposto l' obbligo di permanenza in casa.
Dopo una perquisizione domiciliare sono stati ritrovati anche alcuni spinelli già confezionati e un bilancino di precisione.

22/04/2008 11.33

A MONTESILVANO ARRESTATO SORVEGLIATO SPECIALE

MONTESILVANO. I carabinieri della compagnia di Montesilvano hanno arrestato un sorvegliato speciale che non rispettava le prescrizioni e denunciato, per favoreggiamento della prostituzione, un cliente.
Lunedì i carabinieri di Montesilvano hanno arrestato per inosservanza alle prescrizioni di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, Rocco Spinelli, 43enne, residente a Montesilvano.
L'uomo è stato sorpreso in via Verrotti, alla guida di una Fiat Punto, sprovvisto della patente di guida (revocatagli) e senza assicurazione.
Questa mattina verrà giudicato per direttissima.
Questa notte, invece, sempre i carabinieri di Montesilvano hanno denunciato un 35enne, residente in un comune dell'entroterra pescarese, coniugato, sorpreso mentre accompagnava con la propria autovettura, tre prostitute a Marina di Citta'S.Angelo, dove “lavorano” abitualmente.
Al termine degli accertamenti, l'uomo, cliente delle prostitute, è stato segnalato in stato di liberta' per il reato di favoreggiamento della prostituzione
22/04/2008 11.41