Parco Nazionale, Tassi condannato per peculato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1008

SULMONA. L'ex direttore del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm), Franco Tassi, é stato condannato dal Tribunale di Sulmona a tre anni di reclusione per peculato.
Secondo l'accusa Tassi avrebbe utilizzato la Mercedes e il caravan dell'ente «per fini non istituzionali», si é appropriato in qualità di direttore sperimentale del Pnalm
di 238 libri prelevati nel 1996 dalla biblioteca dell'Ente Parco per un valore di quasi novemila euro e di materiale ottico e fotografico per un valore commerciale di oltre ottomila euro.
In più sarebbe riuscito a spendere quasi 100 mila euro attraverso l'utilizzo delle carte di credito del Parco per spese «mai giustificate e rendicontate» e utilizzato il personale dell'area protetta per inziative portate avanti da due associazioni esterne, il "Comitato Parchi" e il "Centro Parchi".
Insieme a Tassi erano imputati a vario titolo anche Flavia Caruso, Saveria Neri, Margherita Martinelli, Stefano Maugeri, Antonella Spogani e l'ex presidente Fulco Pratesi, tutti assolti dalle accuse.
Tantissimi i processi a carico dell'ex direttore del Parco. Recentemente due le assoluzioni: la prima in una vicenda che lo vedeva imputato per un presunto danno erariale, il secondo per alcune delibere falsificate.

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=13085]LE SENTENZE PRECEDENTI[/url]

19/04/2008 9.29