A San Salvo la risonanza magnetica articolare

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4781

SAN SALVO. Si inaugura oggi alle 12.00 la nuova Risonanza Magnetica Articolare del Distretto Sanitario di Base di San Salvo.
Si tratta di un e-scan, una risonanza a basso campo magnetico, che consente l'esecuzione rapida di esami a carico delle articolazioni di spalla, gomito, polso, mano, ginocchio, caviglia, piede e che porterà grandi benefici per i pazienti, grazie all'altissima definizione delle immagini ottenute e alla possibilità di studiare in maniera molto dettagliata sia i tessuti molli che le cartilagini delle articolazioni.

Sarà così possibile diagnosticare in maniera più accurata le artropatie, le lesioni traumatiche, le malattie reumatiche delle articolazioni, quelle da invecchiamento di menischi e cartilagini e le lesioni dei legamenti.

L'e-scan, inoltre, ha le caratteristiche di una risonanza "aperta", che non necessita cioè di un tubo chiuso all'interno del quale viene inserito il paziente, evitando così ogni problema di claustrofobia.

I soli pazienti che non possono effettuare l'esame sono quindi i portatori di pacemaker, di clip vascolari ferromagnetiche, di protesi del cristallino, punti metallici e protesi di staffa.

L'e-scan del Distretto di San Salvo presenta un'interfaccia di facile utilizzo che ne ha permesso l'inserimento nella rete informatica aziendale che già collega tutte le strutture di diagnostica per immagini della Asl Lanciano-Vasto, mentre per ottimizzare l'utilizzo della nuova macchina Maria Rosaria Mariani ha frequentato a fini formativi sia il servizio di Risonanza Magnetica dell'Ospedale "San Pio" di Vasto che quello dell'Ospedale "San Salvatore" dell'Aquila, centro di eccellenza di diagnostica per immagini osteoarticolare. Contestualmente è stato formato anche il personale tecnico del Distretto Sanitario e si è proceduto alla standardizzazione delle procedure di accesso da parte dei pazienti. La macchina è stata messa in funzione in questi giorni, e fino al 16 aprile, giorno di apertura delle prenotazioni presso i CUP, sarà utilizzata per prestazioni sperimentali mirate anche alla formazione degli operatori nella valutazione clinica e nella refertazione. Una volta entrato a regime il nuovo e-scan alleggerirà notevolmente il carico di pazienti che grava attualmente sulla Risonanza Magnetica e sulla Tac dell'ospedale di Vasto, dove vengono effettuati circa 370 esami all'anno di tipo osteoarticolare. In tal modo verranno rese più snelle le liste d'attesa a tutto vantaggio della rapidità di esecuzione degli esami.

«L'innovazione tecnologica al servizio della cura e della diagnosi – rileva il direttore Generale della Asl Michele Caporossi – continua ad essere uno dei pilastri della nostra azione. La Risonanza Magnetica Articolare di San Salvo è un altro importante traguardo che rende giustizia al vastese e al territorio della valle del Trigno dove vi era un'oggettiva carenza di possibilità diagnostiche che costringeva i cittadini a rivolgersi ad altre strutture, anche fuori dalla nostra Asl».
04/04/2008 10.05