Torna l'ora legale, stanotte lancette avanti di 60 minuti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

933

LANCETTE IN AVANTI. Da stanotte torna l'ora legale. Alle 2 le lancette degli orologi dovranno essere portate avanti di 60 minuti.


LANCETTE IN AVANTI. Da stanotte torna l'ora legale. Alle 2 le lancette degli orologi dovranno essere portate avanti di 60 minuti. In questo modo si ha la possibilità di sfruttare al meglio la luce del giorno.
L'ora ufficiale viene aggiustata in avanti durante i mesi primaverili ed estivi, in modo che l'orario lavorativo o l'orario scolastico venga a coincidere meglio con le ore di luce. Dell'ora solare, cioè lancette indietro di 60 minuti, si tornerà a parlare a fine ottobre.
Un arco di tempo di sette mesi durante i quali l'Italia avrà risparmi energetici per 84 milioni di euro. Il risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica viene stimato in 646,2 milioni di kilowattora (645,2 milioni di kWh il minor consumo del 2007).
Quest'anno l'ora solare tornerà nella notte tra il 25 e il 26 ottobre.
Nell'Unione Europea l'adozione dell'ora legale e' armonizzata da anni, nonostante le polemiche di alcuni stati membri.
Tuttavia nel mondo l'ora legale non segue sempre le stesse regole, e talvolta c'e' chi non l'utilizza, vedi il Giappone.
Da considerare ovviamente che nell'emisfero australe l'ora legale segue un calendario invertito rispetto all'Europa e al Nord America: così in Australia e' in vigore dalla fine di ottobre alla fine di marzo, mentre in Brasile si va da novembre a febbraio.
In Africa invece e' scarsamente usata, così come in Asia, dove si usa nelle Repubbliche dell'ex Unione Sovietica ma non in molti Stati, per la semplice ragione che non ovunque i calendari sono omogenei.
C'e' però anche un costo legato all'ora legale. Per esempio quello informatico della gestione delle due variazioni annuali dell'ora legale, tra ora invernale ed ora estiva. Lo scaricamento e l'installazione degli aggiornamenti al sistema operativo, che non coinvolgono solo le famiglie, ma anche i computer di tutte le aziende ed attività lavorative.
Ma anche i problemi che si creano nel sistema mondiale delle transazioni finanziarie, solo per fare un altro esempio, peraltro coinvolto con le difficoltà di introduzione dell'ora estiva in date diverse per paesi diversi. Si consideri poi che l'ora estiva avviene in periodi contrapposti nell'emisfero australe. L'esperienza insegna che ogni aggiornamento ai sistemi operativi porta con sè il rischio dell'introduzione di ulteriori difetti e guasti del suo funzionamento

29/03/2008 9.50