Stadio Adriatico: da oggi si prepara il cantiere

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2052

PESCARA. Sono partiti ufficialmente oggi i lavori da 10 milioni di euro per la ristrutturazione dello stadio Adriatico di Pescara. I lavori sono importantissimi perché riguardano il fulcro dei Giochi del Mediterraneo del 2009 per cui ora bisognerà colmare il ritardo accumulato sulla tabella di marcia e terminare le opere almeno per il mese di marzo prossimo.
La consegna dei lavori era già stata “festeggiata” alcune settimane fa poi più nulla, nemmeno i cartelli che indicavano importi e tecnici e che campeggia, in alcuni casi, anche dove i lavori non sono nemmeno cominciati.
Questa mattina in Comune il sindaco D'Alfonso si è soffermato ancora una volta sulla «grande importanza dell'opera» insieme ai rappresentati della ATI DI Giampaolo-Walter Tosto che hanno preso possesso del cantiere.
«Si tratta di un giorno importante per lo sport pescarese – ha sottolineato il sindaco Luciano D'Alfonso – perché lo Stadio e tanti altri impianti sportivi riprenderanno vita con i Giochi del Mediterraneo del 2009 per restare a disposizione della città in futuro».
«L'importante intervento», è stato spiegato, «avrà inizio partendo dal Settore Tribuna Adriatica (Distinti), al momento sono in corso attività di approntamento del cantiere, il cantiere si muoverà a compartimenti stagni fino a conclusione del campionato, per assicurare lo svolgimento delle partite in piena sicurezza».
Come previsto nei termini del contratto, l'ATI si è impegnata a portare a termine i lavori «entro il limite massimo di 210 giorni».
«Qualora le due imprese», ha spiegato D'Alfonso, «riescano a riconsegnare l'impianto sportivo prima di questa scadenza, il contratto prevede un premio di accelerazione».
I rappresentanti dell'Ati, inoltre, hanno sottoscritto un protocollo di responsabilità sociale riguardante la messa in opera dell'intervento che li impegna ad assumere «tutte le iniziative idonee a consentire il completamento dei lavori nella maniera più rapida ed efficiente possibile, riconoscendone l'indubbia priorità per la città di Pescara e per l'intero Abruzzo».
L'intervento sarà svolto per lotti funzionali in modo da garantire lo svolgimento delle attività calcistiche e l'utilizzo delle curve e della Tribuna Majella, fino alla conclusione dell'attuale campionato.
Ma sul mega appalto si sono accese molte polemiche che hanno interessato l'espletamento della gara anche con minacce di ricorsi (poi evidentemente rientrate…).
L'ultima polemica ha riguardato l'affidamento degli incarichi professionali per progettazione, per la direzione lavori,per responsabili della sicurezza per i quali gli Ordini di ingegneri e architetti hanno inviato un esposto alla procura perché non è stata espletata alcuna gara pubblica per scegliere i tecnici professionisti.
Una delle procedure indicate nell'esposto è proprio quella dello stadio per la quale la legge prevede assegnazione di incarichi attraverso bandi pubblici pubblicati persino sulla Gazzetta europea.

26/03/2008 13.48
[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=stadio+adriatico+lavori&mid=6&action=showall&andor=AND]TUTTO SUI LAVORI ALLO STADIO ADRIATICO[/url]