Tentano di svaligiare una banca ma fanno troppo rumore…

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

973

L’AQUILA. È stato sventato questa notte un colpo alla filiale della Carispaq in Via Leonardo da Vinci, da parte di personale della Squadra Volante, diretta dal dottor Pitzalis, coadiuvato dagli operatori della Polstrada.
Sono stati arrestati Aldo Tomassetti di anni 48 e Franco Caruso di anni 53, tutti e due di Roma. Dagli accertamenti sono risultati entrambi pluripregiudicati per furto, possesso di arnesi atti allo scasso, ed altro.
I due sono stati tratti in arresto per tentato furto aggravato, danneggiamento e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.
L'arresto si è reso possibile grazie alla segnalazione di un privato cittadino che, insospettitosi dai rumori a notte fonda, ha tempestivamente chiamato il 113. Il colpo era stato ben organizzato, in quanto i malviventi avevano provveduto, pare già il venerdì precedente, dopo la rifornitura del bancomat con denaro sufficiente per il lungo ponte pasquale, ad ostruire la fessura per l'inserimento della tessera.
Questo avrebbe impedito la possibilità di prelievo del denaro contante e quindi i malviventi, una volta all'interno della filiale, avrebbero recuperato l'intera scorta.
Al momento dell'intervento degli operatori di polizia, i malviventi avevano già praticato un grande foro sulla parete, posta sul retro della filiale.
Sono entrati dal magazzino del bar “Hollywood” , ove hanno forzato la porta, in quanto hanno dovuto crearsi un varco per raggiungere la parete posteriore della banca.
Disturbati dall'arrivo della Polizia, hanno abbandonato un grimaldello, dei giravite, una chiave inglese, dandosi alla fuga nelle campagne circostanti.
Ma i due malviventi non hanno tenuto conto della neve…
Infatti i poliziotti hanno potuto tranquillamente raggiungerli semplicemente seguendo le loro orme sulla neve.
Nei pressi del viadotto che sovrasta via Leonardo Da Vinci sono stati trovati, anche grazie all'ausilio dei fari, nascosti distesi in un fosso, a pancia a terra, nel terreno circostante la multisala “Mooviplex”.
Gli arrestati sono stati portati in Questura per gli ulteriori accertamenti e a breve saranno processati.
25/03/2008 15.28