Eurobasket 2007, ecco come sono stati spesi i soldi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4140

L'INCHIESTA. CHIETI. Debiti o non debiti come sono stati spesi i soldi per gli Eurobasket femminili 2007 di Chieti? PrimaDaNoi.it ha ricostruito, grazie ai documenti ufficiali, il percorso che hanno fatto circa 7 milioni di euro spesi per l'organizzazione, i trasporti, gli alloggi e i preparativi. A questa somma vanno poi aggiunti quasi altri 7 milioni per la ristrutturazione dei 4 palazzetti dello sport utilizzati per l’evento.




L'INCHIESTA. CHIETI. Debiti o non debiti come sono stati spesi i soldi per gli Eurobasket femminili 2007 di Chieti? PrimaDaNoi.it ha ricostruito, grazie ai documenti ufficiali, il percorso che hanno fatto circa 7 milioni di euro spesi per l'organizzazione, i trasporti, gli alloggi e i preparativi. A questa somma vanno poi aggiunti quasi altri 7 milioni per la ristrutturazione dei 4 palazzetti dello sport utilizzati per l'evento.



Mentre la Procura acquisisce gli atti e vaglia le denunce presentate nei giorni scorsi dalle forze politiche di centrodestra, sale la tensione e sembra ormai più che certa una intromissione da parte del palazzo di giustizia nell'evento sportivo ormai terminato da parecchi mesi.
Oggi siamo in grado di farvi vedere dove sono finiti e come sono stati spesi quasi 7 milioni di euro, utilizzati per organizzare un «evento in grande stile».
Le cifre che vengono indicate, in alcuni casi, devono ancora arrivare a destinazione. I fornitori, insomma, sono ancora lì a battere cassa.
Certo è che il budget per organizzare l'evento era sostanzioso. E non manca proprio niente: nella lunga lista di acquisti si trova proprio di tutto: dalle bandiere ai fuochi d'artificio, pranzi e cene, alloggi in hotel. E poi ancora la sicurezza, gli interpreti, abbigliamento e consulenze.
Importantissima la fetta di finanziamenti che è stata impiegata per pubblicità, manifesti, passaggi televisivi, carta stampata e agenzia di comunicazione. Importante anche l'investimento operato sulle tecnologie.
Tantissimi, infine, i soldi spesi per le attrezzature sportive, soldi che a quanto pare, sono da aggiungere a quelli spesi (quasi altri 7) per la ristrutturazione degli impianti di Ortona, Vasto, Chieti e Lanciano.
Nulla però possiamo dire sui criteri di scelta utilizzati per far affluire (meglio defluire) questo fiume di denaro nelle casse di decine di attività private, grandi e piccole, abruzzesi e non.

TRASPORTI. La somma totale impiegata per i trasporti è di quasi 199 mila euro.
Alla Sangritana, che è ancora in attesa, spettano 176.146 euro, all'Arpa 17.613 mentre alla Teate La Panoramica 4.554 euro.

INFRASTRUTTURE. Ingente la somma stanziata per le infrastrutture: 871.093 euro sono per la Ati Italo Feliziano, 55 mila euro per la Clarin Italia Srl che ha fornito tribune prefabbricate. Altri 96.763 euro spettano alla Floor Service che si è occupata dei pavimenti in legno per le gare sportive.
Altri 14 mila euro alla ditta "La grande cucina spa", 216 mila euro alla Mondo Spa sempre per pavimenti. 151.200 euro sono stati corrisposti alla Cavazzoni & C. Sport Floor. E poi ancora 23 mila euro per isolamenti termici, 1mln 200 mila euro alla Bertelè per sedute da stadio e forniture tecniche per palasport. Uno degli investimenti più importanti è stato quello a favore dell'impresa costruttrice che si sta occupando anche del Villaggio degli atleti di Pescara 2009 Ugo di Cosmo & C.: 418.742 (non è ben chiaro per quale opera) e altri 51.185 euro alla Diodato Srl per lavori di Costruzione e manutenzione.

ALBERGHI. Gestire un evento della portata degli Eurobasket femminili non è stato certo facile. Il comitato ha optato quindi per 15 strutture alberghiere diverse, per gli atleti e i diversi ospiti.
La somma investita è stata pari a 309.635 euro che hanno certamente fatto felice le strutture ricettive della zona, tutte comunque di alta categoria.
Un terzo della cifra, pari a 111 mila euro, è andata al complesso turistico Poker di Casalbordino.
Altri 13 mila euro sono stati spesi al Promenade di Pescara, 17 mila all'Hotel Carlton (Pescara), 16 mila al Miramare.
A Villa Immacolata (Pescara) altri 37.951 mila euro, mentre all' Hotel Excelsior 17.493.
A Lanciano si è fatto riferimento all'Hotel Anxanum Srl dove si sono spesi altri 5.770, Hotel Ideale di Ortona appena 476 euro.
Alcuni hanno alloggiato anche all'Hotel Rio di Vasto per una cifra pari a 7.350, all' Hotel Garden di San Vito Chietino per una spesa pari a 15.702. Sono stati scelti, inoltre anche l' Harris Hotel che è costato 1.691 euro, il Dragonara Srl per 20 mila euro, l'Albergo degli amici 10.216, il Park Hotel Alcione 27.531 e l'Hotel Corallo per una spesa pari a 8.455 euro.

RISTORANTI. Più risicata la spesa per i pranzi e le cene. Bisogna comunque considerare l'opzione che nell'alloggio fosse già compresa la pensione completa. Comunque fatture emesse per mangiare ne risultano solo tre: quella al ristorante pizzeria Amadeus che ammonta a 13 mila euro, una alla società Toro bevande per un importo di 7.633, e una terza alla Tenuta Querce Grosse per 4.950 euro.

INTERNET E RETI TELEMATICHE. Per l'informatizzazione dell'evento è stato impiegato più di 1 milione di euro. 300 mila euro sono andati ad Abruzzo Engeneering, oltre 710 mila alla Cyborg Srl di Chieti, società di consulenza informatica di Chieti che ha realizzato il sistema informativo per la gestione dell'evento sportivo. 267.235 sono stati investiti nella Carlo D'Attanasio Audio e Video, altri 21.646 euro sono andati alla società di reti telematiche e forniture elettriche Dime Srl e 30 mila euro alla Computer Var Service Spa.

IMMAGINE. La pubblicità e la visibilità dell'evento, si sa, è uno dei fattori principali. Per gli Eurobasket ci si è affidati a diverse società di consulenza d'immagine ma si è investito anche in pubblicità su reti tv locali o carta stampata. Su Rete 8 sono stati investiti 5.496, alla società di comunicazione Master 5 sono andati 12 mila euro. A Vides Tv 5.400 euro. E poi ancora investimenti in agenzie di grafica per manifesti e quant'altro: 270 mila euro sono andati alla Publigrafika Srl, 19.655 alla Gb grafica Sas.
Gettonate anche le società di consulenza e marketing, come la Studio Ghiretti di Parma che ha ricevuto 221.230 euro o la Bwa Promozione sport e spettacolo con 15 mila euro e altri 2.400 euro alla Promotional sport & Show di Chieti.
Poi ancora 49.620 euro alla Publimaster Srl, 56 mila euro alla Ventilevante Srl, società di spettacolo di Bari e 51.734 euro alla New Deal Srl.
Investimenti pubblicitari anche sui giornali locali: alla Manzoni (concessionaria del Centro) sono andati 14.169 euro, alla Piemme (Concessionaria de Il Messaggero) ne sono stati riservati 12 mila.
Quasi 20 mila gli euro spesi per la vendita on line dei biglietti con la Ticket One.

BANDIERE, BOTTI E PANNI SPORCHI. Ci sono poi tutta una lunga lista di servizi meno conosciuti ma altrettanto fondamentali per un evento di tale portata: dalla produzione delle bandiere delle diverse nazionalità ci si è affidati alla Icee Srl per una cifra di 976 euro. Per gli impianti elettrici si sono investiti 3.369 euro. 16 mila euro sono quelli per l'impresa di pulizia Esse V Srl, altri 2.256 euro quelli per il servizio interpreti della Syllabus Sas.
55.160 mila euro sono stati spesi per lo “Scalo due” di Aldo Zappacosta, negozio di ricambi e componenti Auto, altri 20 mila euro in arredamento Cosmetal.
Non sono mancati i fuochi d'artificio (Vaini Ernesto & C. Snc 7.600), fiori e piante (Vivai Spadaccini 8.160 euro, Garden Gardenia srl 3.747), elettroimpianti (Leone Snc 22.981 euro), medici sportivi (federazione italiana 21 mila euro) e abbigliamento trandy (Sixty Active 57.550 euro).
Poi ancora kit farmaceutici (3.354 euro Archis Srl di Chieti), facchinaggio (6 mila euro alla Carovana "a Rinascita"), carrelli elevatori (4.500 alla Geniola Srl Find Service), Poste Italiane (20 mila euro), servizio di sicurezza (Guardie giurate 4.225, Ivri 10.575, Sicurpol srl 8 mila euro), lavanderia (460 euro Bolle blu Sas), dolci (1.100 euro pasticceria Anzellotti).
Al Centro universitario sportivo di Cagliari sono andati 9 mila euro, all'università D'Annunzio di Chieti 43.365 mila euro e all'associazione sportiva Gianima Soccer 24 mila euro.
Difficile, anche imbattendosi in ricerche via internet, riuscire a capire alcune voci di spesa come i 97.200 euro per la Fc Srl, i 42.500 per la Az Puzzler o i 100 mila associati alla voce Michele Barone.

Alessandra Lotti 19/03/2008 8.37