Arrestati due fidanzati ventenni. Nella camera da letto 1kg e 200 gr di droga

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1535

CHIETI. I carabinieri di Chieti hanno fermato ieri pomeriggio in viale Benedetto Croce di Chieti Scalo una Lancia Y con a bordo tre giovani, due ragazzi ed una ragazza, tutti studenti della D’Annunzio.


Al conducente e proprietario del veicolo, D.C.L., 25enne di Ascoli Piceno sono stati sequestrati circa 2 grammi di marijuana e proprio questo piccolo ritrovamento ha convinto i militari ad approfondire l'indagine.
Dopo aver perquisito con esito negativo l'appartamento di D.C.L., gli altri due giovani, la ragazza 22enne di Ancona ed il ragazzo 23enne di Napoli, sono apparsi subito preoccupati e reticenti sull'indicazione del loro domicilio.
Questo comportamento ha indotto i militari a non mollare la presa e dopo vari accertamenti, tra cui la visione di una foto sul cellulare della ragazza raffigurante un palazzo di Chieti Scalo, sono riusciti ad individuare l'appartamento dove i due vivevano, in un condominio di via Marino da Caramanico.
Infatti le chiavi in possesso dei due hanno aperto regolarmente la porta di ingresso ed una volta dentro i militari hanno fatto l'incredibile scoperta : nella camera del ragazzo napoletano sono stati ritrovati circa 20 grammi di marijuana, mentre la sorpresa maggiore è saltata fuori dalla perquisizione della camera da letto occupata dalla ragazza dove c'era un borsone contenente 1 kg e 200 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione.
Dall'esame degli abiti rinvenuti nella camera e dal letto matrimoniale, i militari hanno capito subito che la ragazza condivideva la camera con un'altra persona.
Anche in questo caso la giovane studentessa è stata reticente ma alla fine i militari sono riusciti ad identificare il convivente, un 23enne di Portici, già noto per un precedente arresto, che è stato rintracciato poco dopo a Pescara dove svolge un lavoro part-time.
A conclusione della movimentata serata la 22enne di Ancona ed il convivente di Portici sono stati tratti in arresto e condotti rispettivamente presso il carcere di Chieti e Pescara.
Il 23enne di Napoli domiciliato nello stesso appartamento è stato deferito in stato di libertà per lo stesso reato; il 25enne di Ascoli Piceno è stato segnalato alla Prefettura di Chieti quale assuntore. «L'operazione ha portato alla luce, purtroppo per l'ennesima volta, che alcuni studenti universitari approfittano della lontananza da casa per dedicarsi con maggiore impegno più ad attività illecite che agli studi», hanno commentato i carabinieri. «I militari effettueranno inoltre ulteriori indagini in merito alla locazione dell'appartamento tenuto conto che, gli affitti in nero, tengono nell'anonimato individui potenzialmente dediti a qualsiasi attività criminosa».
08/03/2008 13.43