Un comitato seguirà la fase di emergenza idrica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

771

AVEZZANO. «Stiamo predisponendo un comitato che avrà il compito di monitorare tutta la fase di emergenza e l'attuazione dei lavori che verranno avviati a breve».
Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura Marco Verticelli che, questa mattina, all'Arssa ha tenuto una conferenza stampa insieme all'assessore al bilancio Giovanni D'Amico, al vice presidente del consiglio regionale, Nicola Pisegna Orlando, al direttore dell'Arssa Domenicantonio De Falcis e al direttore tecnico Idamo Raglione.
Il gruppo di lavoro sarà formato da tecnici della direzione Agricoltura della Regione, dell'Arssa, del Consorzio di bonifica e da rappresentanti delle organizzazioni professionali agricole.
Questa mattina, sono stati presentati gli interventi urgenti che interesseranno la zona del Fucino con la realizzazione di 5 pozzi che dovranno far tirare un respiro di sollievo agli agricoltori, visto il perdurare dello stato di crisi irrigua. Si prevede anche la ripulitura di canali per consentire una funzione di scolo nei periodi invernali e l'ampliamento della capacità di invaso nel periodo estivo. Un'intervento urgente per il quale la Regione ha stanziato, in totale, un milione e 840mila euro. Un milione di euro assegnati al Consorzio di bonifica ovest ed il resto all'Arssa per la manutenzione straordinaria e la ripulitura.
«La Regione - ha spiegato l'assessore D'Amico - nonostante le difficoltà di carattere finanziario - ha colto la necessità di agire con tempestività per alleviare i disagi e le preoccupazioni degli agricoltori e per scongiurare danni economici gravissimi. Siamo riusciti ad effettuare uno stanziamento consistente che ci consente, al momento, di far fronte all'emergenza e di studiare altre possibili soluzioni a lungo termine».
Si è ritenuto necessario, dunque, predisposrre nell'immediato contromisure adeguate per evitare ingenti danni economici ad un'area che rappresenta un fiore all'occhiello per l'economia agricola regionale.
I lavori dovranno essere avviati e conclusi entro la fine di marzo 2008.
«Questi interventi - ha spiegato l'assessore Verticelli - dovranno portare una razionale distribuzione dell'acqua e fronteggiare un'emergenza che rischia di assumere conseguenze gravissime per il distretto rurale della Piana del Fucino. Abbiamo intrapreso un percorso che dovrà portarci ad una soluzione definitiva del problema».
Il vice presidente Pisegna Orlando, invece, ha tenuto a sottolineare l'importanza della «sinergia che si è creata a livello istituzionale e locale in un momento così difficile dove ognuno è riuscito a fare la sua parte per tamponare una situazione di grave disagio».

22/02/2008 15.59