Pescara 2009. Colantonio(An):«proseguono gli atti "fulminei" per il Villaggio»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1605

CHIETI. Che le opere di realizzazione del Villaggio Giochi del Mediterraneo siano in palese e riscontrato ritardo è certo. Oggi però il consigliere di An Mario Colantonio assicura:«in moto una lunga serie di atti fulminei per rimediare».
Nei giorni scorsi il collegio di vigilanza presieduto dal prefetto Vincenzo Greco aveva chiesto di accelerare i tempi. Il rischio avanzato, infatti, è quello di non riuscire a completare in tempo la struttura per l'inizio dei Giochi.
Ma dopo quell'allarme pare che qualcosa si stia mettendo in moto.
«Spuntano così, come funghi», assicura oggi il consigliere di Alleanza Nazionale, «avvisi pubblici per affidamenti di incarichi professionali per la progettazione di infrastrutture primarie per il villaggio Giochi del Mediterraneo.
Tra questi, nuovi sistemi di accesso dalla transcollinare Chieti –Dragonara al complesso Ospedaliero/universitario, sistemazione di Via Gorizia, sistemazione dello svincolo tra via Pescara, via dei Vestini e Via Gorizia, in località Madonna delle Piane».
Tutti avvisi, denuncia Colantonio «senza data di pubblicazione, ma con data di scadenza 15 febbraio 2008. Quindi mentre da una parte c'è un assessore all'Urbanistica che dichiara "non ci sono più i tempi", dall'altra c'è un sindaco Ricci che dichiara "sono fiducioso, possiamo farcela", facendo eco ad una imprenditoria che a questo punto, stando alle proprie continue affermazioni, del Villaggio Giochi, dovrà realizzare solo i palazzi».
Secondo il consigliere dei nuovi interventi, i cui avvisi sono ormai già scaduti non se ne sapeva nulla: «sono tre opere ancora da progettare, ma noi conoscevamo l'esistenza solo della sistemazione di via Gorizia (€ 150.000,00 con assunzione di mutuo). Queste tre sono solo la punta di un iceberg degli oltre 8 milioni di euro che la onesta e laboriosa collettività teatina si appresta ad sborsare per le infrastrutture urbane primarie necessarie alla costruzione di palazzi». Colantonio rende poi noti 3 avvisi pubblici «non di indizione di gare di appalto, ma di affidamento di incarichi di progettazione a professionisti esterni. Quindi delle infrastrutture per il villaggio giochi, a 10 mesi dalla ultimazione lavori ed a 16 dall'evento sportivo ,non esistono neanche i progetti».

21/02/2008 11.36