«Stop alle gare di ciclismo sul Lungomare Sud»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

897

PESCARA. Domenica 8 febbraio dalle 8.00 alle 12.30, la Riviera Sud (Via Giovanni XXIII e Via C. Colombo) è rimasta chiusa al traffico per una competizione ciclistica. Piero Stanchi, consigliere della circoscrizione 2 di Pescara Futura chiede di fermare le gare.
Secondo quanto racconta Stanchi «sono stati notevoli i disagi procurati ai residenti della zona, bloccati nella proprie abitazioni».
E poi ancora problemi alla circolazione dei cittadini «ed anche alle numerose attività economiche aperte la domenica (bar, ristoranti, pizzerie, edicole, hotel) presenti lungo il percorso di gara».
Tutto ciò con l'aggravante che in questo periodo il tratto di riviera in questione è sottoposto ad un'
operazione di riqualificazione, infatti c'è un cantiere aperto nel tratto di riviera tra via Vespucci e via Pepe.
«Ciò ha impedito», continua il consigliere, «che vi fossero le condizioni minime di sicurezza per lo svolgimento della gara dato il cantiere aperto lungo il percorso, con il rischio che qualche atleta si potesse far male».
Inoltre lungo il percorso «non è stata pubblicata l'ordinanza di chiusura e di divieto di parcheggio nel percorso stradale nelle 48 ore precedenti l'evento così come prescrive la legge. Chi ha dato l'
autorizzazione per far svolgere la gara ciclistica?».
Pur riconoscendo la validità delle competizioni sportive, il consigliere chiede «che fino a quando non saranno terminati i lavori sul lungomare sud e sarà quindi chiuso il cantiere non si svolgano gare ciclistiche e altre competizioni sportive per una maggior attenzione ed un maggior rispetto degli stessi sportivi che hanno diritto di svolgere le proprie competizioni in piena sicurezza».

19/02/2008 11.05