Bordelli dentro casa, a Silvi non si può più

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1297

SILVI MARINA. Rischiano la denuncia penale le prostitute che a Silvi esercitano il mestiere in appartamento, dopo l'approvazione in consiglio comunale dell'articolo 28 bis delle norme tecniche di attuazione del Piano regolatore, presentato dal sindaco, Gaetano Vallescura, che ha lanciato l'iniziativa per combattere il fenomeno della prostituzione.
La trovata del Comune è destinata probabilmente a fare scuola in tutta Italia. Secondo quanto previsto dalla norma, infatti, l'utilizzo di un'abitazione privata per l'esercizio di una professione atipica -quale quella della prostituzione- viene considerato cambiamento di destinazione d'uso, diversa da quella residenziale.
E questo il "magico" escamotage con il quale si tenterà di debellare il fenomeno della prostituzione che invade letteralmente il piccolo comune costiero, soprattutto nel periodo invernale, quando i quartieri residenziali si svuotano e diventano l'area ideale per l'insediamento di centinaia di prostitute provenienti da mezza Europa.
«La mia proposta - ha spiegato il sindaco - nasce da un'idea singolare elaborata da esperti in materia urbanistica ascoltando anche i pareri di istituzioni e forze dell'ordine».
Le prostitute che durante i controlli delle forze dell'ordine saranno scoperte ad esercitare in casa saranno sanzionate con una multa.
Ma la reiterazione provocherà una denuncia penale per i trasgressori, per violazione del regolamento urbanistico.
«Per individuare gli appartamenti», ha spiegato ancora il sindaco, «utilizzeremo qualsiasi mezzo; d'altronde non mancano elementi indicativi che ci vedranno in prima linea in questa battaglia: ascolteremo i residenti di quei complessi abitativi che soffrono il disagio di convivere con questa situazione, attiveremo più controlli da parte delle forze dell'ordine, faremo una battaglia nei confronti di quei giornali che spudoratamente pubblicano i numeri di riferimento delle prostitute».

15/02/2008 9.29