Università D'Annunzio: «i nostri studenti soddisfatti dei servizi offerti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

830

PESCARA-CHIETI. C'é soddisfazione tra gli iscritti alle facoltà dell'università "D'Annunzio" per i servizi erogati dall'Adsu, l'Azienda per il diritto allo studio presieduta da Massimiliano Pignoli e diretta da Teresa Mazzarulli.
Delle borse di studio, in particolare, è soddisfatto il 43,5% degli studenti. Non va altrettanto bene con le palestre anche se, osservano all'Adsu, la domanda per usufruirne è in crescita.
Il campione scelto è di 225 studenti sui 31.474 iscritti all'università di Chieti-Pescara, una risicatissima parte di quelli che effettivamente frequentano l'ateneo.
I dati sono stati presentati ieri e sono quelli emersi da una ricerca - il cui responsabile scientifico è il professor Tonio Di Battista - che l'Adsu ha commissionato al Dipartimento di metodi quantitativi e teoria economica dell'ateneo e che ben si inserisce nella Finanziaria 2008, laddove impone alle aziende pubbliche di analizzare la valutazione dei servizi.
Nella graduatoria dei servizi che gli studenti ritengono più importanti compaiono le borse di studio (per il 71,77%), seguite dalla mensa (30%) e dalle palestre (22%).
Quanto alla soddisfazione per il servizio, le borse di studio sono al primo posto (43,85%). Abbastanza soddisfatto delle mense è il 42,54% degli iscritti, mentre sono soddisfattissimi il 27,5% e poco soddisfatti il 30%.
Poco soddisfatti delle palestre sono 41 studenti su cento, abbastanza soddisfatti il 36%, soddisfattissimi il 22%.
Nel complesso il 42,67% degli studenti si dice molto soddisfatto dei servizi nel complesso, il 30% è assolutamente soddisfatto del sito dell'Adsu (30%).
Abbastanza soddisfatti gli intervistati si dicono degli addetti agli
sportelli: nel 33,58% per quelli della sede di Pescara, nel 35,99% per quelli di Chieti.

13/02/2008 10.27